Ingresso gratuito nei musei per le donne: le mostre e gli eventi da non perdere

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

L'8 marzo tutte le donne potranno visitare gratuitamente i musei, i parchi archeologici e i luoghi della cultura statali. Ecco le mostre a tema da non farsi scappare

Donne gratis nei musei: è l’interessante iniziativa lanciata dal Ministero della Cultura in occasione dell’8 marzo. Domani tutte le donne potranno accedere in diversi luoghi statali della cultura (comprese ville, archivi e biblioteche) senza pagare il biglietto.

Numerosi gli istituti che organizzeranno visite guidate o altre iniziative a tema, sia in presenza che in digitale, mirate a sensibilizzare i visitatori e il pubblico dei musei sull’importanza culturale della Giornata. – fa sapere il ministero in una nota pubblicata sul sito – La programmazione dettagliata degli eventi, in costante aggiornamento, è disponibile sul sito del Ministero. La Direzione generale Musei seguirà le iniziative attraverso i propri canali social museitaliani (#museitaliani).

Un’opportunità imperdibile per tutte le appassionate di arte che potranno approfittarne per ammirare dipinti, sculture e tutte le altre opere dello straordinario patrimonio del Bel Paese. Scopriamo alcuni degli eventi e delle mostre da non farsi scappare.

Al Castello Miramare di Trieste un percorso dedicato all’arciduchessa Carlotta del Belgio

Le donne che si trovano a Trieste domani avranno l’opportunità di visitare gratuitamente l’incantevole Castello di Miramare. Alle ore 16:00 Daniela Crasso verrà presentato un percorso dedicato ai luoghi privati di Carlotta del Belgio all’interno della sua dimora.

La visita tematica sarà centrata sugli interessi e passioni di “Carlotta, arciduchessa e pittrice” includendo un affascinante itinerario negli spazi più cari a Carlotta e ripercorrendo le sue diverse inclinazioni e interessi, soprattutto per la musica e la pittura. – spiegano gli organizzatori – Si scopriranno le stanze dove amava scrivere, leggere, dipingere e suonare, facendo luce su una figura che invece è spesso rimasta nell’ombra del marito arciduca e fratello dell’imperatore d’Austria.

Per partecipare alla visita è necessario prenotare scrivendo a eventi.miramare@beniculturali.it.

La visita “Chi dice donna dice dono” al Palazzo Reale di Napoli

In occasione della Giornata della donna nel meraviglioso Palazzo Reale di Napoli è in programma la visita speciale gratuita “Chi dice donna dice dono”, alla scoperta delle figure femminili entrate nella storia del capoluogo campano.

Ritratti, arredi, stili ci parleranno delle donne e delle loro inclinazioni, gusti, abilità, debolezze, delineando personalità a noi quanto mai vicine e la narrazione dei luoghi ci condurrà alla scoperta dei profili storici delle donne della monarchia napoletana.– svelano gli organizzatori – Durante la visita si potrà ammirare la preziosa specchiera à la Psyché (1811-12) in radica di mogano e bronzo dorato che apparteneva alla regina Carolina Murat, per l’occasione esposta nella sala XIV. L’elegante arredo in stile Impero, di manifattura francese, fa parte di una serie di mobili provenienti da Parigi e destinati al palazzo del Quirinale, che Gioacchino Murat fece trasferire a Napoli nel 1814.

La visita guidata è prevista per le ore 12.00. Ci si può prenotare on line su www.palazzorealedinapoli.org o direttamente in biglietteria fino ad esaurimento posti.

Al Museo Nazionale d’Arte Medievale e Moderna di Arezzo un evento sul “coraggio delle donne nell’arte”

Al Museo Nazionale d’Arte Medievale e Moderna sono in programma delle visite guidate dedicate a “Il coraggio delle donne nell’arte”. Qui sarà possibile ammirare i capolavori del museo, tra cui l’iconico dipinto del grande Giorgio Vasari che raffigura Ester che intercede per il suo popolo di fronte ad Assuero.

Gli ingressi sono previsti alle ore 9.15, 10.45 e 12.15, con prenotazione facoltativa.

Eroine, scrittrici e fashion addicted nell’arte giapponese al Museo d’arte orientale di Venezia

Per chi si trova a Venezia da non perdere la visita guidata a tema sulle donne nell’arte giapponese. Al centro del percorso tematico le figure femminili protagoniste di vicende militari, avventure sentimentali e intellettuali, vita di corte e moda.

Per partecipare la prenotazione è obbligatoria (tel. 041 5241173 dalle ore 8:30 alle ore 17:00).

Dove trovare la lista con tutte le mostre e gli eventi

Sul sito del Ministero della Cultura è stata pubblicata una lista con tutti gli eventi gratuiti riservati alle donne in occasione dell’8 marzo. Potete consultarla QUI.

Seguici su Telegram Instagram Facebook TikTok Youtube

Fonte: Ministero della Cultura 

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Media, comunicazione digitale e giornalismo all'Università La Sapienza, ha collaborato con Le guide di Repubblica e con alcune testate siciliane. Appassionata da sempre al mondo del benessere e del bio, dal 2020 scrive per GreenMe

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook