In questo borgo medioevale ci sono solo 800 abitanti, ma 15 librerie (e non è l’unica “città dei libri”)

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Minuscoli borghi medievali e paesini immersi nella natura dove vi sono più libri che abitanti. Eccone alcuni che con le loro librerie e i festival cattureranno il cuore di qualunque amante della lettura

Libri, libri e ancora libri. Chi adora leggere e perdersi tra le pagine di romanzi, saggi e poesie non può fare a meno di andare alla ricerca di opere più o meno famose, curiosando tra i mercatini dell’usato e le librerie e ammirando i manoscritti delle grandi biblioteche.

In giro per il mondo vi sono tantissimi luoghi idilliaci per i lettori come piccoli borghi e paesini dalla ricchissima offerta culturale. Nella Bretagna francese, tra le collinari e le località costiere, vi è ad esempio un minuscolo borgo medievale che ha attirato l’attenzione di molti accaniti lettori.

Si chiama Bécherel ed è un paradiso per gli amanti della lettura. Questo piccolissimo borgo conta solamente poco meno di 800 abitanti, ma tra le sue vie si trovano ben 15 librerie. Una ogni 52 abitanti all’incirca. Dal 1989 Bécherel vanta il titolo di prima cité du livre, città del libro, di tutta la Francia.

Nel borgo si susseguono caffè letterari, gallerie d’arte, laboratori di calligrafia e naturalmente librerie in un luogo magico dove il tempo sembra essersi fermato.

Passando invece per il Galles non si può non fare una sosta a Hay-on-Wye, piccolo villaggio soprannominato book town con le sue oltre 30 librerie.

Il momento migliore per visitare Hay-on-Wye è o in tarda primavera tra la fine di maggio e l’inizio di giugno o in autunno nel mese di novembre. Nel castello della città, il Hay Castle, si tiene un festival letterario imperdibile.

Se invece la meta prevede la Scandinavia e, più nello specifico la Norvegia, vi è una città tra i fiordi dove vi sono più libri che abitanti. Si tratta di Mundal, la più bella libreria all’aperto della Norvegia.

In quella che è conosciuta anche con il nome di Norwegian Book Town da maggio a settembre i residenti si danno appuntamento sul fiordo per dedicarsi alla lettura. Quasi tutti gli edifici di Mundal espongono scaffalature con volume di ogni genere. Dall’ufficio postale ai negozi di alimentari.

Seguici su Telegram Instagram Facebook TikTok Youtube

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Lingue, attivista e volontaria per i diritti degli animali. Amante della cucina vegetale, di vini rossi e di tutto ciò che profumi di cannella.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook