Cent’anni di solitudine di Màrquez diventa una serie tv prodotta da Netflix!

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

"Cent’anni di solitudine" diventa una serie tv. Netflix annuncia di aver acquistato i diritti per produrre il romanzo del ’67 dello scritto colombiano Gabriel García Márquez

Ecco il carrello smart per la spesa

“Cent’anni di solitudine” diventa una serie tv. Netflix annuncia di aver acquistato i diritti per produrre il romanzo del ’67 dello scritto colombiano Gabriel García Márquez.

Sarà la prima volta che il romanzo verrà adattato per lo schermo e i figli dello scrittore Rodrigo García e Gonzalo García Barcha, saranno i produttori esecutivi.

In passato, in tanti avevano chiesto i diritti del romanzo a Gabriel García Márquez, ma lui era sempre stato restio perché non credeva che ne sarebbe potuto nascere un film, sia per i limiti di tempo, sia perché era convinto che produrlo in una lingua diversa dallo spagnolo, non sarebbe stata la stessa cosa.
Adesso però i figli la pensano diversamente.

“Negli ultimi tre o quattro anni, il livello e il prestigio e il successo delle serie e delle serie limitate sono cresciuti così tanto. Netflix è stato tra i primi a dimostrare che le persone sono più disponibili che mai a vedere serie prodotte in lingue straniere con i sottotitoli”, ha detto García.

Quello di Netflix, dunque, sarà il primo tentativo di portare sullo schermo la storia delle sette generazioni della famiglia Buendía, il cui capostipite José Arcadio è appunto fondatore della cittadina sulla costa caraibica della Colombia, il paese che servirà da ambientazione per quasi tutti i romanzi successivi.

Ancora mistero su nomi di sceneggiatore e attori, ma Francisco Ramos, vice presidente per i contenuti spagnoli di Netflix ha assicurato che l’intenzione è quella di collaborare con i migliori interpreti latino americani.

Cent’anni di solitudine (Cien años de soledad) è considerato tra le opere più significative della letteratura del Novecento. Tutta la storia è narrata con uno stile elaborato e personale, ed è stata scritta in soli 8 mesi.

icona macondo2 1

Pubblicato originariamente dalla casa editrice Sudamericana a Buenos Aires nel giugno 1967, il romanzo ha venduto 8mila copie in 2 settimane. Poi tradotto in 46 lingue ha superato oltre 50milioni di copie. Cent’anni di solitudine è considerato un caposaldo del realismo magico.

Leggi anche:

Dominella Trunfio

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista professionista, laureata in Scienze Politiche con master in Comunicazione politica, per Greenme si occupa principalmente di tematiche sociali e diritti degli animali.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook