Giornata mondiale del libro: origini della festa e iniziative da non perdere

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Il 23 si celebra aprile la Giornata mondiale del Libro, nata per promuovere la lettura e favorire la protezione del copyright. La data scelta per questa ricorrenza non è affatto casuale. Scopriamo perché si festeggia proprio oggi e quali sono le principali iniziative organizzate in Italia per riscoprire il piacere della lettura

Quanta frutta e verdura dobbiamo mangiare ogni giorno?

Leggere fa bene alla mente e all’anima, fa diventare persone consapevoli e permette di conoscere mondi diversi. La Giornata mondiale del Libro, che si celebra ogni anno il 23 aprile, è l’occasione buona per tenere a mente tutto ciò, partendo dall’importanza fondamentale che hanno i libri nel nostro quotidiano, e promuovere la lettura e favorire la protezione del copyright.

È dal 1996 che la giornata di oggi è interamente dedicata ai testi scritti e al diritto d’autore, su volontà dall’Unesco di far riscoprire il piacere della lettura e rendere i libri accessibili a tutti. La scelta del 23 aprile è dovuta a una ragione precisa: è questo il giorno in cui, nel 1616, morirono a poche ore uno dall’altro tre grandi scrittori della cultura universale: Miguel de Cervantes, William Shakespeare e Garcilaso de la Vega.

La ricorrenza è nota anche come Giornata del libro e delle rose: in Catalogna il 23 aprile si festeggia San Giorgio, il patrono della regione, cui è legata una particolare usanza. Secondo tradizione, nel momento in cui San Giorgio uccise il dragone, dal suo sangue nacque una rosa. Da allora, durante questa giornata, in questa regione della Spagna amici e innamorati si scambiano libri e rose. Barcellona diventa una libreria a cielo aperto e le panetterie preparano il famoso pane di Sant Jordi, preparato con noci, formaggio e un salume tipico dell’isola di Maiorca, la sobrasada.

In occasione della Giornata internazionale del Libro, sono previsti incontri, concerti ed eventi in vari Paesi del mondo, Italia compresa. E se i libri aiutano ad essere persone migliori ci sarà un motivo. Anzi più di uno:

  • leggere riduce lo stress e previene l’ansia
  • leggere concilia il sonno
  • leggere aumenta la connettività delle diverse aree cerebrali, tra cui quelle collegate all’elaborazione linguistica e alla risposta sensoriale primaria
  • leggere empatia
  • leggere è un toccasana per i più piccoli

Gli eventi in Italia

Il 23 aprile prende il via Il Maggio dei Libri, la campagna nazionale di promozione della lettura. Cornice dell’evento sarà la splendida Ivrea, proclamata Capitale italiana del Libro 2022. L’appuntamento è alle ore 11 al Teatro Giacosa e in streaming su sito e pagine Facebook del Cepell e de Il Maggio dei Libri.

Un altro interessante evento da segnalare è quello organizzato dal Comune di Tivoli e che prende il nome di “Pace e Libertà”. La manifestazione si svolgerà presso la Sala Conferenze del Museo Civico (in via della Carità, 1) dalle ore 16 alle 18: poeti, scrittori, critici letterari, docenti e figure istituzionali interpreteranno alcuni brani letterari e poesie per far riscoprire la bellezza e l’importanza della cultura.

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok | Youtube

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing. Scrive per greenMe dal 2009. È volontaria Nati per Leggere in Campania.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook