Le fotografie dell’iride scattate da questo artista assomigliano a galassie ultraterrene

Guardando queste fotografie sembra di accedere a deserti sconfinati, galassie e mondi ultraterreni. Tutto nascosto nell'iride dell'occhio umano

I nostri occhi sono essenziali per vedere il mondo che ci circonda, ma chi l’avrebbe mai detto che al loro interno celassero altri mondi! Sono quelli che emergono dalle fotografie macro dell’artista Mitchell Zeer, tra i fondatori di Iris Photo: deserti e galassie ultraterrene nascosti nell’iride dell’occhio.

E’ incredibile come Zeer riesca a catturare tanti dettagli esaltandone al massimo i colori, che sembrano separarsi e stratificarsi. Merito senz’altro del suo talento ma anche di tecnologie all’avanguardia.

Ed è ancora più incredibile che ogni iride sia diversa dall’altra, unica proprio come le impronte digitali.

Non solo, le fotografie di Zeer dimostrano che persino gli occhi della stessa tonalità possono apparire completamente diversi perché i muscoli e le fibre dell’iride creano geografie uniche.

Iris Photo converte spesso i ritratti dell’iride in quadri da salotto. O persino in gioielli.

C’è spazio anche per il romanticismo.

E naturalmente per le sperimentazioni.

Non c’è che dire, una più bella dell’altra!

Non vuoi perdere le nostre notizie?

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Iscriviti alla newsletter settimanale
Seguici su Facebook