Giganteschi disegni sulla sabbia di questo artista per omaggiare gli animali selvatici morti negli incendi in Australia

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

I giganteschi e bellissimi disegni su sabbia dedicati agli animali selvatici morti negli incendi in Australia per onorarli.

Quanta frutta e verdura dobbiamo mangiare ogni giorno?

Negli ultimi mesi in Australia hanno perso la vita moltissimi animali selvatici, una vera devastazione che ha rattristato il mondo intero. Ed è proprio a loro che questo artista ha deciso di dedicare i suoi incredibili disegni su sabbia, per onorarli, ricordarli, offrirgli un ultimo saluto, un omaggio creativo.

Non è stato l’unico a farlo, altri artisti provenienti da ogni parte del paese hanno creato illustrazioni e murales per raccontare la tragedia, ma lui si è distinto per la tecnica particolare e per i risultati mozzafiato.

Breathe A Blue Ocean, suo nome d’arte, ha deciso di immortalarli usando solo la sabbia dopo aver raggiunto le spiagge di Geelong e della costa meridionale proprio nel periodo in cui il fumo degli incendi impregnava l’aria.

Una delle opere più emozionanti, pubblicata sul suo profilo Instagram, è quella che rappresenta un koala, accompagnata dal suo commento:

“Sono in piedi sull’opera d’arte che odora di fumo del fuoco.”

Un’altra opera rappresenta un cavallo selvatico:

“È stato stimato che 1.000.000.000 di animali selvatici australiani sono morti tra gli incendi – Un cavallo nero – uno su un miliardo.”

Non si sa quanto ci abbia messo a creare queste opere e quanto dureranno ma grazie a delle fotografie scattate con un drone, tutti noi potremo ammirarle per sempre rendendo onore alle innocenti vittime.

Curioso è sapere che l’artista disegna sulla sabbia senza l’aiuto di metodologie particolari, costruendo l’opera pezzo dopo pezzo, ispirato dalle emozioni e visioni del momento.

Purtroppo in Australia, negli ultimi mesi, secondo Chris Dickman, ecologo presso l’Università di Sydney, sarebbero morti oltre 1 miliardo di animali selvatici, un numero molto più alto di altre stime, che prende in considerazione tutte le aree colpite dagli incendi e include non solo mammiferi e uccelli, ma anche rane, pipistrelli e invertebrati. Davvero una tragedia senza pari!

Ti potrebbe interessare anche:

Photo Credit: breatheablueocean

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Beni Culturali, redattrice web dal 2008 e illustratrice dal 2018. Appassionata di viaggi, folklore, maschere tradizionali. Si occupa anche di tematiche ambientali, riciclo creativo e fai da te. Con SpiceLapis ha realizzato "Memento Mori, guida illustrata ai cimiteri più bizzarri del mondo". Nel 2018 ha dato vita a Mirabilinto, labirinto di meraviglie illustrate.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook