Bruciano altri libri! In fiamme anche la piccola libreria di bookcrossing nel parco Amendola di Modena

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Soliti ignoti hanno dato fuoco ai libri della panchina rossa del Parco Amendola di Modena, una bellissima bacheca di book crossing.

Qualcosa che ha dell’incredibile e che davvero si stenta a credere: nella notte tra sabato e domenica scorsi, i soliti ignoti hanno dato fuoco ai libri della panchina rossa del Parco Amendola di Modena, una bellissima bacheca di book crossing i cui titoli sono quasi tutti dedicati alla violenza sulle donne.

La triste scoperta è stata fatta domenica 10 novembre dalla polizia municipale e dai volontari che frequentano il parco, che subito hanno divulgato la notizia sui social.

Dopo il rogo de La Pecora Elettrica di Centocelle, anche questo lascia moralmente allibiti: dare in fiamme dei libri assume i tratti di un annientamento simbolico dell’uomo e del suo sapere, in quel netto sapore di sovversione basato su una logica errata della “intimidazione”.

libri panchina rossa modena

E questa volta più che mai la notizia rabbrividisce, se è possibile ancora di più, dal momento che riguarda libri contro la violenza di genere.

La panchina rossa è simbolo tangibile delle iniziative e del percorso culturale per combattere la violenza sulle donne intrapreso negli scorsi anni dall’amministrazione comunale e dalla città di Modena, a cui si intreccia un altro importate progetto di book crossing, proposto dal Consiglio comunale e sostenuto dall’amministrazione – si legge in una nota del Comune. Accanto alla panchina rossa è infatti collocata una teca con i libri, aperta per consentire appunto il libero scambio dei testi[..]. La Municipale sta ora indagando per accertare gli autori del gesto. Già attivate le procedure per rimediare ai danni delle strutture e per reintegrare la dotazione di libri“.

Ma nessuno si ferma! E la rabbia dei cittadini e il desiderio di rivalsa (quella buona) è montata:

Bruciandoli dimostrate la vostra ignoranza. Fate solo tristezza“, scrive Luca Mucci che nel parco gestisce un bar.

E in effetti i modenesi hanno subito reagito e dopo poche ore la teca per il book crossing del parco Amendola si è riempita di nuovo.

Forza e coraggio, ce la faremo contro questa ondata di odio ignorante!

Là dove si bruciano i libri si finisce per bruciare anche gli uomini
Heinrich Heine

Leggi anche:

Germana Carillo
.

/1/” target=”_blank”>Foto

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing. Scrive per greenMe dal 2009. È volontaria Nati per Leggere in Campania.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook