Che rumore fa un ghiacciaio quando collassa? In Sicilia il primo “mosaico sonoro” d’Italia che ne riproduce il grido disperato

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

In Sicilia, nella splendida città di Noto, arriva una tela digitale che, usando immagini e suoni, ci mette di fronte al grido disperato dei nostri ghiacciai, che si stanno scioglendo ad un ritmo sempre più rapido e preoccupante

Vi siete mai chiesti che rumore fa una piattaforma di ghiaccio che collassa? In Sicilia, a Noto, a breve sarà possibile ascoltare questo suono angosciante, che dovrebbe farci paura. Sui muri della stazione della meravigliosa città barocca sta per essere inaugurato IRAE – Ultimate Landscapes, il primo green smart wall sonoro del nostro Paese che racconta una storia drammatica che interessa da vicino (più di quanto immaginiamo) tutti noi: quello dello scioglimento dei ghiacciai.

Si tratta di un mosaico digitale in bioresina, un vero e proprio muro multimediale promosso dalla organizzazioen profit italiana Yourban2030, in occasione della prima edizione del premio Vision2030. Una performance innovativa che, attraverso gli scatti fotografici di Claudio Orlandi e i suoni del sound designer Alessio Mosti, fa toccare con mano (e orecchie) il fenomeno della fusione dei nostri ghiacciai.

Leggi anche: Lo scioglimento dei ghiacciai sta accelerando ovunque: “darà vita a una delle più grandi crisi mai viste”

Sulla tela digitale dello smart wall è riprodotta, in una dimensione di 31 mq, una fotografia d’autore di Orlandi che ritrae il celebre ghiacciaio del Rodano in Svizzera, ormai protetto da una “coperta termica” per rallentarne lo scioglimento.

ghiacciaio rodano

@Claudio Orlandi

Ad accompagnare l’immagine, in ascolto tramite QR code, c’è Katabasis, traccia sonora nata dal lavoro di Mosti. Per quest’ultima, sound designer si è avvalso dei campionamenti sonori rilevati in Antartide relativi al collasso delle piattaforme di ghiaccio, fenomeno ormai noto come calving; il materiale sonoro è stato rielaborato, manipolato e inserito all’interno di una composizione elettroacustica di 8 minuti e 22 secondi.

In questo modo gli spettatori potranno ascoltare il grido di dolore dei ghiacciai, che resta ancora ignorato nonostante i continui avvertimenti da parte del mondo degli scienziati. Dal Monte Rosa al Monte Bianco, le nostre montagne gridono aiuto e i loro paesaggi si stanno trasformando a vista d’occhio. Per i ghiacciai alpini il 2022 è stato un anno nero e la situazione non è tanto più rosea in aree lontane come la Groenlandia.

L’opera IRAE – Ultimate Landscape sarà inaugurata da Yourban2030 l’11 dicembre alle ore 18.00 nell’ambito delle attività del premio Vision2030 di Noto. Sarà un’occasione per accendere un faro su un fenomeno sottovalutato, ma che sta portando a conseguenze catastrofiche.

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Fonte: Yourban2030

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Media, comunicazione digitale e giornalismo all'Università La Sapienza, ha collaborato con Le guide di Repubblica e con alcune testate siciliane. Appassionata da sempre al mondo del benessere e del bio, dal 2020 scrive per GreenMe

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook