Pasta madre: come conservare il lievito madre quando si va in vacanza e riattivarlo al ritorno

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Come conservare la pasta madre quando si va in vacanza, ecco un metodo sicuro per mettere a riposo il vostro lievito naturale per riattivarlo, poi, appena tornati. Si tratta di un vero e proprio “stand-by” che permette di renderlo inattivo e non farlo “morire” nonostante i mancati rinfreschi.

Il lievito madre è composto da microrganismi che hanno bisogno di cure continue, e il rinfresco settimanale è d’obbligo per non far alterare il suo delicato equilibrio. Quando però ci si deve assentare per diversi giorni, non si sa mai come comportarsi: c’è chi ha la possibilità di portare con sè il suo lievito madre e chi lo affida alle cure del vicino di casa.

Noi oggi vi consigliamo invece di “sfarinare” la vostra pasta madre rendola così inattiva e autonoma fino a dodici mesi.

Questo metodo, affidabile e testato, vi permetterà di conservare il lievito madre nei periodi in cui vi assenterere da casa o più sempicemente non avrete voglia di utilizzarlo.
Di seguito, troverete i nostri consigli dettagliati per conservare la vostra padre madre:

  • Rinfrescare la pasta madre e attendere suo il raddoppio,
  • quindi pesarla e metterla in un robot da cucina insieme alla farina che dovrà essere di pari peso della pasta acida,
  • e lavorare con il robot da cucina fino a “sfarinarla”.
conservazione pasta madre 2
  • Trasferire tutto in una teglia foderata con carta forno e farla asciugare,
  • quando la pasta madre sfarinata sarà del tutto asciutta trasferirla in un contenitore ermetico e conservarla in frigorifero fino al momento di riattivarla.
conservazione pasta madre 3
  • Per riattivare la pasta madre si dovrà pesare la sua “sfarinata”,
  • quindi si dovrà impastarla con l’aqua che dovrà essere del 50% del suo peso.
  • A seguire fare un paio di rinfreschi come di consueto e già dopo il secondo la pasta madre sarà attiva.
conservazione pasta madre 1

Ilaria Zizza

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook