Maca: benefici, usi (ed effetti collaterali) della radice peruviana che aumenta desiderio e fertilità

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Negli ultimi anni è cresciuto vortiginosamente l’interesse per la pianta di maca, conosciuta anche come “ginseng peruviano”, attualmente disponibile in polvere o come integratore. Scopriamo che cos’è la maca, i suoi tantissimi benefici, come e quando assumerla, ma anche gli eventuali effetti collaterali.

Che cos’è la maca

La Maca è un pianta perenne dal forte temperamento: cresce, infatti, sotto la calotta glaciale delle Ande, esposta a raffiche di venti molto freddi, temperature al di sotto dello zero e a una forte luce del sole trovandosi ad altitudini molto elevate, dopra i 4000 metri. Conosciuta scientificamente come Lepidium meyenii viene utilizzata dalle popolazioni andine per le sue proprietà nutritive ed energetiche sin dai tempi antichi.

E’ un ortaggio della famiglia delle crocifere – la stessa di broccoli, cavoli e cavolfiori – ed ha una lunga storia di uso culunario e medicinale in Perù , tradizionalmente utilizzata per migliorare la fertilità e il desiderio sessuale, ma anche l’energia e la resistenza.

La parte commestibile principale della pianta è la radice – molto simile alla rapa – che cresce sottoterra in vari colori che vanno dal bianco al nero. Il sapore della polvere di radice di maca non è da tutti gradito, descritto come terroso e “legnoso”. Ad altri ricorda le noci e molte persone preferiscono aggiungerla a loro frullati, farina d’avena e dolci.

Calorie e valori nutrizionali della Maca

La radice della Maca può essere considerata un “alimento completo” perché contiene praticamente tutti i più importanti principi nutritivi per coprire il fabbisogno dl nostro organismo. La polvere essiccata che troviamo in commercio, diventa un concentrato di nutrienti.

Valori nutrizionali, 100 gr di polvere di radice di maca contengono:

  • Calorie: 325 kJ (il 16% del fabbisogno giornaliero medio)
  • Carboidrati:  72 gr (24% del fabbisogno giornaliero medio)
  • Proteine: 14,3 gr (29% del fabbisogno giornaliero medio)
  • Grassi: 3,6 gr (5% del fabbisogno giornaliero medio)

La radice di Maca è una buona fonte di carboidrati, è povera di grassi saturi, colesterolo e sodio, contiene una discreta quantità di fibre e rappresenta una buona fonte di : vitamina B6, potassio e magnesio, ma soprattutto di ferro e vitamina C.

vitamine e minerali maca

@NutritionData.self.com

 

Proprietà e benefici della Maca

Va precisato che le ricerche scientifiche sulla maca sono ancora embrionali con studi piccoli, condotti su animali e/o sponsorizzati dalle aziende che vendono o producono questo antico “superfood“. Fatta questa premessa doverosa, scopriamo insieme i vantaggi di assumere maca e come farlo nel modo corretto.

Non presenta sostanze eccitanti come la caffeina, ma possiede comunque proprietà in grado di procurare benefici al sistema nervoso e aumentare la capacità di concentrazione e la memoria.

Aumenta la libido negli uomini e nelle donne

La Maca è stata ampiamente commercializzata come efficace nel migliorare il desiderio sessuale, proprietà questa confermata da una ricerca del 2002 condotta in particolare negli uomini. Una revisione del 2010 che includeva quattro studi clinici randomizzati con un totale di 131 partecipanti, ha trovato prove che la maca migliora il desiderio sessuale dopo almeno sei settimane di assunzione;

Aumenta la fertilità

La Maca negli uomini può aumentare la produzione di sperma e migliorare la qualità dello sperma sia negli uomini sterili che in quelli sani, come ha anche dimostratouno studio condotto nel 2016 .Dopo aver consumato maca per quattro mesi, i ricercatori hanno rilevato un aumento del volume, del conteggio e della motilità degli spermatozoi.

La presenza degli stessi steroli e degli alcaloidi conferiscono una importante azione equilibrante su tutto il sistema ormonale, favorendo la fertilità maschile e femminile.

Conosciuta anche come “viagra peruviano“, la Maca è anche l’ingrediente principale nelle diete afrodisiache, mentre nelle donne stimola la maturazione dei follicoli di Graff e l’ingrossamento nell’endometrio. Negli uomini, invece, facilita un aumento del volume seminale, della quantità di sperma per eiaculazione e migliora la motilità spermatica.

Allevia i sintomi premestruali e della menopausa

Una revisione di quattro studi su donne in menopausa ha rilevato che la maca aiuta ad alleviare i sintomi della menopausa , comprese le vampate di calore e il sonno interrotto La Maca, inoltre, riduce i sintomi della sindrome pre-mestruale, combatte i dolori mestruali e regolarizza il ciclo.

Fatica e stress: Maca anabolizzante naturale

maca-energizzante

Ricca di aminoacidi essenziali (10,2%), sali minerali, vitamine, carboidrati, acidi grassi e fibre, la pianta della Maca ha proprietà rinvigorenti ed energizzanti e migliora la risposta alla fatica e allo stress e la resistenza agli sforzi massimali. Inoltre, il suo contenuto di steroli fa sì che la radice della Maca rappresenti un’alternativa naturale agli anabolizzanti per i culturisti o per chi frequenta regolarmente una palestra, aumentando la forza e la massa muscolare. (LEGGI anche: – Energizzanti naturali: 10 cibi contro l’affaticamento).

Un piccolo studio su otto ciclisti maschi ha scoperto che hanno migliorato il tempo impiegato per completare un giro in bicicletta di quasi 25 miglia (40 km) dopo 14 giorni di integrazione con estratto di maca. Attualmente, però, non ci sono prove scientifiche per confermare alcun beneficio per la massa muscolare o la forza.

La maca migliora l’umore

La Maca può migliorare il tuo benessere mentale e l’umore riducendo la depressione e l’ansia, soprattutto nelle donne in menopausa.  La Maca contiene composti vegetali chiamati flavonoidi, che si ritiene siano almeno in parte responsabili di questi benefici psicologici.

Ossa e sintomi influenzali

Il calcio e i sali minerali contenuti nella radice della Maca sono in grado di aumentare la densità delle ossa, per questo la sua assunzione è consigliata durante il periodo della crescita, della gravidanza e dell’allattamento, ma anche nella cura dell’osteoporosi, dell’anemia ( per la capacità di elevare il livello di emoglobina) e per rinforzare il sistema immunitario nel combattere tutti i sintomi influenzali come febbre, tosse e raffreddore.

La maca migliora l’apprendimento e la memoria

Alcune prove indicano che la maca, in particolare la varietà nera, può migliorare l’apprendimento e la memoria. In effetti, è stato tradizionalmente utilizzato dai nativi in ​​Perù per migliorare le prestazioni dei bambini a scuola .

Negli studi sugli animali, la maca ha migliorato l’apprendimento e la memoria nei roditori che hanno problemi di memoria

Come usare la Maca

La radice di Maca viene generalmente essiccata e consumata in polvere, ma è anche disponibile in capsule e come estratto liquido. Facile da inserire nella propria dieta quotidiana, la maca può essere assunta come integratore o aggiunta in polvere a frullati, succhi di frutta, al cioccolato, allo yogurt,  farina d’avena, prodotti da forno, barrette energetiche e altro ancora.

La dose ottimale per l’uso medicinale non è stata stabilita. Tuttavia, il dosaggio della polvere di radice di maca utilizzata negli studi varia generalmente da 1,5 a 5 grammi al giorno.

Dove trovare la maca

La Maca si compra in erboristeria, nelle farmacie con settore omeopatico oppure online sotto forma di  estratto liquido o in  capsule da 500 mg. Mentre la maca gialla è il tipo più facilmente disponibile, i tipi più scuri come il rosso e il nero possono possedere proprietà biologiche diverse.

Le capsule di Maca si possono acquistare anche direttamente qui:

Amazon: maca

Possibili effetti collaterali della maca

La Maca è generalmente considerata sicura anche se i nativi peruviani credono che il consumo di radice di maca fresca possa avere effetti negativi sulla salute e raccomandano perciò di bollirla prima.

Inoltre, è sconsigliata in caso di problemi alla tiroide in quanto contiene goitrogeni , sostanze che possono interferire con la normale funzione della ghiandola tiroidea. Questi composti hanno maggiori probabilità di interferire in caso di funzione tiroidea ridotta.

Infine, le donne incinte o che allattano dovrebbero consultare il proprio medico prima di assumere la maca.

Sulla maca potrebbe interessarti anche:

 

 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing. Scrive per greenMe dal 2009. È volontaria Nati per Leggere in Campania.
eBay

Come scegliere il gazebo perfetto

eBay

Moda circolare: vendi le cose che non metti e adotta un comportamento sostenibile