©Artur Szczybylo/123rf

Integratori prebiotici, cosa succede all’ansia e al tuo umore se li consumi ogni giorno

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Migliorano il benessere generale e promuovono una migliore salute intestinale e non solo: secondo un nuovo studio, l’assunzione quotidiana di integratori prebiotici riduce anche l’ansia.

A scoprilo è una nuova ricerca dell’Università del Surrey pubblicata sulla rivista Scientific Reports, secondo cui anche già solo 4 settimane di assunzione giornaliera di prebiotici galatto-oligosaccaridi (GOS) possono ridurre i livelli di ansia e comportare un miglioramento generale del benessere nelle giovani donne.

Leggi anche: 7 alimenti sorprendentemente ricchi di fibre

A differenza dei probiotici, i prebiotici non sono organismi vivi e anzi ne rappresentano infatti il nutrimento, stimolandone l’attività nel tratto gastro-intestinale. I probiotici, per rafforzarsi, hanno bisogno dei prebiotici che sono contenuti, ad esempio, nei cibi ricchi di fibre. I prebiotici aiutano in pratica le colonie di probiotici presenti nell’organismo a sopravvivere e contribuiscono al mantenimento del benessere generale dell’organismo.

Lo studio

I ricercatori hanno preso in esame un gruppo di 64 partecipanti di sesso femminile di età compresa tra i 18 e i 25 anni in buona salute e senza diagnosi cliniche attuali o precedenti di ansia. Tutte hanno ricevuto una dose giornaliera di galatto-oligosaccaridi prebiotici (GOS) o un placebo per 28 giorni. Inoltre, tutte le partecipanti hanno partecipato a dei sondaggi sulle loro esperienze di salute, inclusi umore, ansia e qualità del sonno, e hanno fornito un campione di feci per l’analisi del sequenziamento del microbioma intestinale.

“Questa nuova ricerca segna un significativo passo avanti in quanto siamo stati in grado di dimostrare che possiamo utilizzare un integratore alimentare semplice e sicuro come i prebiotici per migliorare sia l’abbondanza di batteri intestinali benefici nell’intestino sia per migliorare la salute mentale e il benessere nei giovani donne”, ha affermato Kathrin Cohen Kadosh dell’Università del Surrey.

In conclusione, insomma, gli autori sostengono che prebiotici presi regolarmente hanno in generale risultati positivi nel ridurre ansia e gli stati di stress.

Fonti: University of Surrey / Scientific Reports

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing. Scrive per greenMe dal 2009. È volontaria Nati per Leggere in Campania.
eBay

Come scegliere la migliore piscina fuori terra per giardino o terrazzo

eBay

I migliori accessori da avere se usi il monopattino elettrico

eBay

Bricolage: le migliori soluzioni per organizzare al meglio i tuoi attrezzi da lavoro

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook