@dolgachov/123rf

Abbiamo un problema con gli integratori di Omega 3: non tutti sarebbero efficaci per la salute del cuore

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Alcuni integratori di Omega 3 presentano un problema, afferma un nuovo studio condotto negli Stati Uniti. Chi li assume sicuro di avere benefici per la salute del proprio cuore, potrebbe non godere invece di alcun vantaggio.

Gli alimenti ricchi di acidi grassi Omega 3 hanno dimostrato di essere particolarmente benefici per la salute del cuore, motivo per cui alcune persone scelgono di assumere la loro dose giornaliera sotto forma di integratori, soprattutto nel caso in cui non riescano ad ottenerla attraverso la sola dieta. Tuttavia, una nuova ricerca suggerisce che non tutti gli integratori di Omega 3 sono davvero efficaci come promettono.

Innanzitutto bisogna specificare che ci sono tre tipi principali di acidi grassi omega-3: l’acido alfa-linolenico (ALA), l’acido eicosapentaenoico (EPA) e l’acido docosaesaenoico (DHA). L’ALA si trova principalmente negli oli vegetali, inclusi gli oli di semi di lino, soia e canola, mentre l’EPA e il DHA si trovano nei pesci e frutti di mare.

La ricerca ad oggi suggerisce che assumere alte dosi di EPA può ridurre il rischio di eventi cardiovascolari maggiori come infarto, ictus e insufficienza cardiaca. Tuttavia, i risultati dello studio di cui vi parliamo oggi, condotto da un team dell’Heart Institute di Intermountain Healthcare a Salt Lake City (Usa), hanno evidenziato che coloro che sono ad alto rischio di eventi cardiaci e assumono un integratore che contiene una combinazione di EPA e DHA non godono di alcun beneficio sulla riduzione del rischio. I risultati sono stati presentati alla conferenza virtuale 2021 dell’American College of Cardiology.

I ricercatori hanno attinto al registro INSPIRE di Intermountain Healthcare, che comprende circa 35.000 campioni di sangue di quasi 25.000 pazienti e le loro cartelle cliniche. Sono stati selezionati in modo casuale 987 individui che, tra il 1994 e il 2012, avevano quantificato i propri livelli plasmatici di EPA e DHA. L’età media dei partecipanti era 61 anni e, al momento dell’indagine, il 41% soffriva di l’obesità e il 42% aveva una grave malattia coronarica.

Nei successivi 10 anni, il 31,5% di tutti i pazienti ha avuto un evento cardiovascolare avverso maggiore: infarto, ictus o insufficienza cardiaca. I ricercatori analizzando tutti i dati hanno scoperto che le persone con i più alti livelli di EPA nel sangue avevano meno probabilità di sperimentare un grave evento cardiovascolare. Tuttavia, l’aumento dei livelli di DHA sembrava attenuare gli effetti benefici dell’EPA.

Lo studio in pratica ha mostrato che anche se i livelli ematici dei partecipanti erano alti in EPA (cosa che effettivamente è associata ad un rischio ridotto di sperimentare un evento cardiovascolare importante), l’aumento dei livelli di DHA era controproducente.

integratori omega 3 studio benefici cuore

@Journals of the American College of Cardiology

Come ha dichiarato Viet T. Le,  medico cardiologo e autore principale della ricerca:

I nostri risultati mostrano che non tutti gli Omega 3 sono uguali e che EPA e DHA combinati insieme, come spesso sono negli integratori, possono annullare i benefici che i pazienti e i loro medici sperano di ottenere.

Gli autori quindi consigliano di prendere in considerazione eventualmente l’assunzione di integratori con solo EPA o semplicemente limitarsi a mangiare cibi che sono naturalmente ricchi di queste sostanze. Vi ricordiamo, tra l’altro, che gli Omega 3 sono presenti non solo nel pesce ma anche in alcuni cibi di origine vegetale (Leggi anche: Non solo pesce: le 5 fonti vegetali di Omega 3).

Così ha concluso il dottor Le:

Sulla base di questi e altri risultati, possiamo ancora dire ai nostri pazienti di mangiare cibi ricchi di Omega 3, ma non dovremmo raccomandarli in forma di pillola come integratori o anche come prodotti da prescrizione combinati (EPA + DHA).

Leggi tutti i nostri articoli sugli Omega 3

Fonte: American College of Cardiology / Medical News Today

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, consumi e benessere olistico. Laureata in lettere moderne, ha conseguito un Master in editoria
Seguici su Instagram
Seguici su Facebook