Le cucine plastic free che durano una vita

Possibili effetti collaterali (benefici e non) dell’assunzione di integratori antietà, dopo i 50 anni

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Prima di prendere gli integratori, dovresti conoscere questi potenziali benefici, ma anche i possibili rischi

Gli integratori anti-età sono super popolari, specialmente nelle persone over 50. Gli integratori antiage disponibili in commercio promettono di rallentare il processo di invecchiamento ma anche aumentare la vitalità e l’energia, in caso di stanchezza e spossatezza dovuti all’età che avanza.

Ovviamente, queste pillole non possono fermare il tempo e, spesso, possono avere effetti collaterali oltre che benefici; per tale ragione è importante conoscere entrambi gli aspetti.

Potresti avere una pelle dall’aspetto più sano

Dal collagene alla vitamina C, ci sono una sfilza di ingredienti che si trovano negli integratori anti-età che possono aiutare a combattere gli inestetismi della pelle matura. L’assunzione di collagene adeguato è stata collegata a una migliore elasticità e idratazione della pelle. Inoltre, anche altri nutrienti come le vitamine C, E e A svolgono un ruolo importante nella salute della pelle.

Oltre a prendere le dovute precauzioni, come applicare creme solari e mantenersi idratati, l’assunzione di alcune pillole antietà può effettivamente aiutare a sembrare un po’ più giovani. (Leggi anche: Integratori di collagene: quando assumerli e cose da sapere prima di farlo)

Potresti avvertire meno infiammazione

Gli integratori antietà sono spesso ricchi di ingredienti antinfiammatori, come la curcumina (curcuma), l’EGCG e l’olio di pesce. Anche se sperimentare una minore infiammazione potrebbe non essere l’obiettivo finale quando si assumono pillole anti-invecchiamento, potrebbe essere un effetto positivo molto apprezzato dall’organismo.

Poiché la maggior parte delle persone anziane sviluppa livelli elevati di marcatori infiammatori nel sangue, combattere l’infiammazione è sicuramente un aspetto positivo. Secondo uno studio, infatti, l’infiammazione negli anziani è collegata a una maggiore probabilità di problemi di salute, incluso un aumento del rischio di morte prematura.

Potresti avere articolazioni più sane

Potresti assumere integratori di curcuma per contrastare il naturale processo di invecchiamento e, in caso di artrosi, ricorda che gli integratori anti età sono efficaci per combattere il dolore alle articolazioni.

Potresti avere una memoria migliore

Con l’avanzare dell’età, si possono verificare disturbi della memoria; in tale senso, molti integratori antietà contengono ingredienti come il coenzima Q10 (CoQ10), la vitamina E e gli acidi grassi omega 3, che possono aiutare a sostenere la salute del cervello in modo naturale.

Potresti provare fastidio addominale

Naturalmente, l’assunzione di un integratore comporta alcuni potenziali effetti collaterali. Per alcune persone, infatti, l’assunzione di integratori, soprattutto se assunti a stomaco vuoto, può provocare disturbi addominali come nausea o dolore.

Quando si assume un integratore anti-invecchiamento, quindi, è meglio assicurarsi che contenga elementi che non interferiscono con il proprio benessere generale.

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok | Youtube

Ti potrebbe interessare:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Lingue e Civiltà Orientali presso l'Università degli Studi di Roma La Sapienza. Ha diversi anni di esperienza nella comunicazione digitale. Appassionata di beauty, fitness, benessere e moda sostenibile.
Seguici su Instagram
Seguici su Facebook