Integratori alimentari: funzionano davvero? Sono pericolosi? I migliori e i peggiori tra i 120 prodotti analizzati

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Il nuovo numero speciale della rivista 60millions de Consommateurs è tutto dedicato agli integratori, rimedi più o meno naturali molto diffusi per fronteggiare i più comuni problemi di salute o condizioni di squilibrio momentanee. Ma sono davvero sicuri ed efficaci?

La rivista dei consumatori francesi ha voluto studiare e confrontare 120 integratori venduti in farmacia, parafarmacia, supermercato ma anche nei negozi biologici o dietetici. Questi appartengono a 6 differenti categorie e sono consigliati spesso per affrontare:

  • stanchezza e affaticamento
  • umore basso
  • insonnia
  • stress
  • raffreddore e disturbi respiratori
  • problemi digestivi

I risultati del test

Questo test, effettuato su un’ampia gamma di prodotti, ha portato a conclusioni molto differenti a seconda degli integratori e dei singoli aspetti che sono stati presi in considerazione. Alcuni di essi sono risultati davvero utili mentre altri sono stati accusati di poter creare determinati disturbi o aggravare patologie già esistenti.

Il problema di fondo, riscontrato in alcuni di questi prodotti, è che la loro efficacia non è sempre dimostrata. Al di là che siano sotto forma di capsule, sciroppi o polveri, gli integratori alimentari vengono venduti in massa con troppa leggerezza e anche quando la loro utilità e sicurezza non è confermata da ricerche scientifiche.

Un’accusa pesante quella lanciata dalla rivista dei consumatori francesi che, però, non è la prima volta che questi prodotti devono affrontare.

Altro problema riscontrato negli integratori alimentari è la presenza di troppi additivi. Molti prodotti, analizzati dal test, ne contengono una quantità eccessiva e alcuni di questi sono considerati potenzialmente dannosi per la salute come il colorante rosso allura che promuove l’iperattività dei bambini o il biossido di titano, accusato di essere pro-infiammatorio e dannoso per il sistema immunitario (non a caso la Francia ha deciso di vietarne l’uso negli alimenti e quindi anche negli integratori alimentari da gennaio 2020).

C’è poi il discorso marketing, ovvero quegli slogan e le promesse dei produttori relativamente al contenuto e ai benefici degli integratori. Spesso ci si vanta del numero molto elevato di sostanze presenti all’interno, ad esempio le vitamine ma la rivista e i suoi esperti ci ricordano che è molto complicato misurare tutte le sinergie tra i vari ingredienti e che “tanto” non equivale sempre a qualcosa di positivo.

Alcuni dosaggi si rivelano eccessivi o inutili, ad esempio riportare + 200% di vitamina C. In certi casi l’eliminazione delle eccedenze di queste sostanze può addirittura andare a danneggiare il fegato o i reni. Inoltre, è probabile che alcune vitamine, assunte troppo e per lunghi periodi, possano danneggiare il sistema nervoso mentre, paradossalmente, l’integratore promette di migliorarne la funzionalità. E’ questo il caso, ad esempio, della vitamina B6 o vitamina B12.

Molte sostanze utilizzate negli integratori alimentari possono poi causare effetti collaterali e i produttori, in alcuni casi, si astengono dall’avvertire le potenziali categorie maggiormente a rischio. Vi è ad esempio il caso della melatonina che, in alcuni soggetti, provoca mal di testa o vomito. Allo stesso modo, alcuni oli essenziali possono favorire convulsioni epilettiche o aggravare patologie esistenti.

Anche alcune alghe o microalghe, spesso raccomandate per disintossicare il corpo, possono essere contaminate da metalli pesanti e quindi potenzialmente dannose per gli organi. E ci sono infine  gli integratori a base di pompelmo o semi di pompelmo che possono interagire con farmaci di uso comune.

I migliori e i peggiori per ogni categoria

Ma vediamo in sintesi gli integratori migliori e peggiori per ogni categoria. Considerate che alcuni sono stati penalizzati per la presenza di oli essenziali (potenzialmente allergizzanti), perché contengono troppi additivi, hanno all’interno ingredienti la cui efficacia non è scientificamente comprovata e altro.

Come avrete capito, il discorso sugli integratori e la loro reale efficacia e utilità è molto complesso. Come sempre vi consigliamo di non affidarvi al fai da te ma di chiedere consiglio al vostro medico di fiducia, soprattutto se avete patologie o assumete farmaci.

Fatica e spossatezza

Buoni integratori, considerate tutte le varie caratteristiche prese ad esame, sono risultati:

  • BIOTECHNIE • GINSENG VITALITÉ Cosmédiet-Biotechnie
  • HERBESAN PANAX GINSENG MEYER
  • C BIANE • ACÉROLA PiLeJ

Non bene ne escono invece per diversi motivi:

  • NATURLAND PANAX GINSENG
  • NUTRISANTÉ FORCE G BOOSTER SHOT
  • NUTRI EXPERT GINSENG GELÉE ROYALE Nutri Expert
  • PHYTOCEUTIC • GINSENG ROUGE Phytoceutic
  • BIOCYTE VITAMIN C LIPOSOMAL
  • NUTRISANTÉ VITAMINE C 500 MG
  • NATURES PLUS SUPER C COMPLEX
  • SOLGAR À CROQUER VITAMINE C
  • VITT’ALL VITAMINE C COMPLEXE 750
  • ALVITYL • VITALITÉ Laboratoires Urgo Healthcare
  • BEROCCA PEPS ORANGE GIVRÉE
  • BION 3 • ÉNERGIE CONTINUE Merck
  • JUVAMINE MULTIVITAMINES Juvamine
  • SOLGAR • MULTI I Solgar
  • GRANIONS VITALITÉ Laboratoire des Granions
  • NAT & FORM JUNIOR 9 VITAMINES Atlantic Nature

Umore basso

Il miglior integratore per l’umore è risultato:

  • NATÉSIS • SPIRULINE BIO Natésis

I peggiori invece:

  • BIOCYTE • METAL OUT 2 Laboratoire Biocyte
  • ORFITO • KLAMATH BioUltime
  • PHYTOCEUTIC SPIRULINE FORTE 1 000 MG Phytoceutic
  • POE N° 9 • DÉTOXIFICATION Bioligo
  • VITARMONYL SPIRULINE FER-VITAMINE B9

Insonnia

I migliori di questa categoria sono:

  • ARKOFLUIDES DÉTENTE-SOMMEIL
  • NATURACTIVE • SOMMEIL Pierre Fabre

I peggiori invece:

  • JUVAMINE • SOMMEIL 3 EN 1 Laboratoires Juva Santé
  • LEHNING • SOMMEIL JOUR NUIT Lehning
  • MAG 2 • SOMMEIL Cooper
  • NATURACTIVE SERIANE MÉLATONINE Pierre Fabre
  • PURESSENTIEL SOMMEIL + Puressentiel
  • VALDISPERT • PHYTO NUIT Vemedia

Stress

I migliori:

  • GOOD BYE STRESS • DÉTENTE Carrare 45
  • SANTÉ VERTE OMÉGA 3, 1 000 MG DE DHA Santé verte
  • OLIGOMAX • MAGNÉSIUM Nutergia

I peggiori:

  • BACH • OAK A. Nelson & Co Limited
  • BIOFLORAL • FLEURS DE BACH RELAXATION, ANTI-STRESS Biofloral Spray
  • D-STRESS Synergia 80
  • DIETI-NATURA COMPLEXE EXAMEN Dieti-Natura 60
  • GINKOR MÉMO Tonipharm
  • LECITONE • JEUNE IRB-Laboratoires Nutrisanté
  • PEDIAKID • OMÉGA 3 Ineldea
  • THALAMAG • VITALITÉ Iprad

Raffreddore e problemi respiratori

Il migliore:

  • HOLISTICA • SHII-TA-KER Holistica

I peggiori:

  • ARISTÉE PROPOLIS EXTRA-FORTE BIO Pollenergie
  • ASTHÉPLEX ORGANISMES ÉPUISÉS Les 3 Chênes
  • NAT & FORM ORIGINAL MARRUBE BLANC Nat & Form
  • NATURE & SANTÉ DÉFENSES NATURELLES Nature & Santé
  • PROPALGAN • PROPOLIS Aragan
  • PROROYAL KID • SIROP GORGE Phytoceutic
  • OROPOLIS • CŒUR LIQUIDE Mediflor
  • SUPER DIET SÈVE IMPÉRIALE BIO Super Diet
  • ALPENKRAFT SIROP DE PLANTES Salus
  • A. VOGEL • BRONCHOSAN A. Vogel
  • LÉRO • EUCALYPTOL Auvex
  • HERBALGEM SIROP REFROIDISSEMENTS BIO HerbalGem
  • OLIOSEPTIL • BRONCHES Ineldea
  • PRANARÔM GOMMES ADOUCISSANTES
  • OLIOSEPTIL SIROP GORGE-LARYNX
  • PHYTOSUN ARÔMS NEZ ET GORGE Omega Pharma
  • PURESSENTIEL GOMMES AGRUMES Puressentiel

Problemi gastrointestinali

Il migliore:

  • VIT’ALL+ LACTOBACILLUS GASSERI Vit’all

I peggiori:

  • NEW FERZYM • JUNIOR Specchiasol
  • IMMUNOSTIM DÉFENSES DE L’ORGANISME Urgo Healthcare
  • PHYTO-ACTIF PROBIOTIL ULTRA Phyto-Actif
  • PEDIAKID GOMMES PROBIOTIQUES Ineldea

Come conclusione alla sua indagine sugli integratori alimentari, 60millions de Consommateurs chiede regolamenti più severi ed etichette più chiare e precise. Questo è molto importante proprio perché gli integratori sono sempre più apprezzati e utilizzati ma le persone li prendono con troppa leggerezza senza essere consapevoli dei rischi.

Leggi anche:

Francesca Biagioli

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, oli essenziali e fitoterapia, le sue passioni da sempre. Laureata in lettere moderne, con Master in editoria, ha poi virato le sue competenze verso il benessere olistico
Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Fairtrade

Le settimane Fairtrade del commercio equo e solidale: compra etico e scopri online l’impatto dei tuoi acquisti

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook