Orti nello spazio: grazie a Veggie gli astronauti coltiveranno frutta e verdura

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

L’orto arriva nello spazio. Grazie a Veggie gli astronauti potranno coltivare frutta e verdura. Fino a questo momento gli esperimenti di coltivazione nello spazio avevano riguardato soltanto la ricerca scientifica. Ora si parla di un vero e proprio raccolto i cui frutti verranno destinati all’alimentazione degli astronauti-contadini.

Lo ha annunciato la Nasa (che aveva reso note alcune anticipazioni al riguardo già nel 2013). Veggie è il nome dell’orto realizzato appositamente per i viaggi spaziali. Si trova a bordo dello Space X Dragon, che è stato lanciato in orbita proprio ieri, lunedì 14 aprile. Gli astronauti coltiveranno lattuga rossa romana e potranno mangiarla. La produzione degli ortaggi avverrà in circa quattro settimane.

La Nasa ha sottolineato che Veggie (Vegetable Production System) potrebbe rappresentare il punto di partenza per coltivare altri ortaggi a crescita rapida, come i ravanelli e i cavoli cinesi. Coltivare l’orto permetterà agli astronauti di seguire una dieta più ricca di prodotti freschi, che potranno sostituire ai cibi liofilizzati.

La Nasa è interessata anche al lato scientifico dell’operazione. Grazie a Veggie, infatti, si potrà studiare come avviene la crescita delle piante in assenza di gravità. In questo modo si potranno supportare diversi studi mirati in proposito. Gli ortaggi verranno coltivati con un impiego minimo di risorse e di energia.

Secondo la Nasa l’orto non sarà soltanto una fonte di alimenti sani, ma anche un’occasione di svago e di relax per gli astronauti. L’equipaggio spaziale in studi precedenti aveva sottolineato che avere delle piante al proprio fianco permetteva di avvertire un maggior contatto con il Pianeta Terra e di alleviare la sensazione di isolamento. Coltivare l’orto dovrebbe aiutare gli astronauti a sentirsi a proprio agio nello spazio e ad affrontare viaggi più lunghi.

veggie nasa 1

veggie nasa 2

nasa veggie 4

In futuro l’umanità potrà coltivare ortaggi extraterrestri sulla Luna o su Marte?

Marta Albè

Fonte foto: nasa.gov

Leggi anche:

La Nasa lavora agli orti spaziali

Il cavolo spaziale e’ uguale a quello terrestre?

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Life Coach, insegnante di Yoga e meditazione. Autrice del libro “La mia casa ecopulita” edito da Gribaudo - Feltrinelli editore.
Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Fairtrade

Le settimane Fairtrade del commercio equo e solidale: compra etico e scopri online l’impatto dei tuoi acquisti

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook