Triangolo estivo: come osservare le stelle Vega, Altair, Deneb

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Oltre alle stelle cadenti di agosto, l’estate ci regalerà un altro spettacolo nel cielo. Si tratta del cosiddetto Triangolo estivo, formato dalle stelle Vega, Deneb e Altair. Tale particolare combinazione celeste, è visibile nei nostri cieli.

Questo triangolo stagionale è formato da tre delle stelle più brillanti del cielo notturno, ciascuna delle quali è la più luminosa della sua costellazione. La più brillante del gruppo è Vega, nella costellazione della Lira, di colore bianco-bluastro. Essa è anche una delle stelle più luminose del cielo. Il seconco vertice è costituito da Altair nella costellazione dell’Aquila, e il terzo più in basso da Deneb, nella costellazione del Cigno. Vega però è due volte più brillante di Altair e tre volte più luminosa di Deneb.

Gli astronomi sanno che Vega è decisamente più luminosa rispetto ad Altair, perché essa è situata ad una distanza maggiore da noi e ciononostante è maggiormente visibile rispetto alle ltre due. Altair ad esempio si trova a soli 17 anni luce di distanza da noi, mentre Vega a 25.

Ciò significa che la luce di Vega che oggi noi vediamo ha iniziato il suo viaggio verso la Terra nel 1987 e quella di Altair dal 1995. Rispetto al nostro sole, quets’ultima è circa 1 volta e mezza più grande e nove volte più luminosa. Vega, però, è tre volte più grande e 58 volte più luminosa. Ma sia Vega e Altair impallidiscono se messe a confronto con Deneb, una delle più grandi stelle supergiganti a noi note. La distanza di Deneb dalla Terra è di 1.500 anni luce e la stella possiede una luminosità oltre 85mila volte quella del nostro Sole.

Come fare per vedere il Triangolo estivo?

Le tre telle percorrono un tratto di cielo molto particolare, perché nella costellazione del Cigno passa anche la Via Lattea. A notte inoltrata, il trio transita in meridiano seguito da costellazioni minori. La sua posizione è quasi perfettamente perpendicolare al suolo (quasi allo zenit). Inoltre, osservando con attenzione tra Deneb e Altair è possibile vedere le stelle della Via Lattea. Il triangolo è facilmente individuabile, soprattutto nelle notti limpide, anche perché ricade sulla scia luminosa della Via Lattea, in un tratto molto luminoso e spesso, ricco di stelle deboli.

Francesca Mancuso

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook