Stelle cadenti: da stasera tre sciami di meteore

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Tre sciami di stelle cadenti in arrivo per questo fine settimana. Le condizioni per ammirare lo spettacolo ci sono tutte. La luna è appena visibile e un po’ in tutta Italia il cielo sarà senza nuvole.

Dal 18 al 20 luglio, ogni sera il cielo offrirà il meglio di se. Dopo il suggestivo bacio tra Venere e Giove, questa volta tocca alle meteore, che saranno protagoniste del cielo del weekend.

Si parte sabato 18 con le Aquilidi di luglio, caratterizzate da meteore deboli che si alternano a occasionali meteore brillanti, come spiega l’Uai. La notte migliore per osservare è quella tra il 17 e il 18 luglio ma potranno essere avvistate anche le sere successive grazie all’assenza del disturbo lunare.

Dove guardare? Il radiante, il punto da cui sembrano partire, coincide con un’area situata tra lo Scudo e il confine orientale della Costellazione dell’Aquila.

aquar mappa

La notte tra il 18 e il 19 luglio toccherà poi alle omicron Draconidi, ciò che resta del passaggio della cometa 1919_V Metcalf. In questo caso, il radiante è osservabile tutta la notte nella costellazione del Drago, a NordOvest.

dracon

La notte tra il 19 e il 20 luglio sarà la volta delle Psi Cignidi, meteore luminose visibili alte sull’orizzonte orientale e sempre più alte col passare delle ore, in direzione della costellazione del Cigno.

cignid

Sarà un week end da sogno per gli appassionati del cielo.

Francesca Mancuso

LEGGI anche:

Il cielo di luglio, dalla luna blu alle stelle cadenti

Congiunzione Venere e Giove: le foto e i video più belli. Questa sera si replica

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook