Doppio sciame di meteore in arrivo: come e quando ammirare le prime stelle cadenti di aprile

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Aprile ci dà subito il benvenuto con una bella pioggia di stelle cadenti. Nel corso dei primi giorni del mese sarà possibile ammirare ben due sciami di meteore, le tau Draconidi e le kappa Serpentidi. Si tratta di correnti minori ma che potrebbero riservare delle bellissime sorprese.

Complice anche l’assenza della luna che tramonterà attorno alla mezzanotte, tra l’1 e il 2 aprile ammireremo le tau Draconidi, uno sciame caratterizzato da meteore deboli ma lente e per questo facilmente individuabili.

Spiega l’Uai.ì che le meteore saranno osservabili per tutta la notte, dalle 23 all’alba.

La mappa che segue mostra l’orizzonte occidentale poco dopo la mezzanotte del 1° aprile. Le tau Draconidi raggiungeranno il picco di visibilità la notte tra sabato e domenica ma con un po’ di fortuna sarà possibile individuarne qualcuna anche durante le sere prima e dopo.

draconidi

LEGGI anche: METEORE: LE STELLE CADENTI DA AMMIRARE AD APRILE

Toccherà poi alle kappa Serpentidi. Queste meteore probabilmente sono associate alla cometa 1914 IV. Il radiante ossia il punto da cui hanno origine sarà visibile per l’intrera notte a sud-est e sarà alla maggiore altezza attorno alle 5 del mattino.

serpentidi

La notte migliore per ammirarle sarà quella tra il 4 e il 5 aprile dalle 2 circa, quando la Luna tramonterà lasciando il cielo meno luminoso.

Francesca Mancuso

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook