Sinfonia di stelle: registrato dalla Nasa il “canto” dell’Universo

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Senza le molecole d’aria della Terra che ci aiutano a sentire, nello spazio ascolteremmo solo silenzio ma ciò non ha impedito alla NASA di escogitare un modo per produrre musica nella silenziosità dello cosmo, “sonificando” una foto scattata dal telescopio spaziale Hubble.

Il team che ha elaborato il “canto” ha utilizzato la bellissima foto scattata nel 2018 dal telescopio spaziale Hubble.  Nell’immagine, lo spazio inizia a “cantare” grazie alla variazione di luminosità delle stelle trasformata in frequenze udibili dall’uomo. Le diverse posizioni e gli elementi dell’immagine producono infatti suoni diversi. Le stelle e le galassie compatte sono rappresentate da suoni brevi e chiari, mentre le galassie a spirale emettono note più complesse e più lunghe.

“Lo spazio diventa ‘sonificato’ in questa foto che ritrae un ammasso di galassie fotografate dal telescopio spaziale Hubble della NASA. Il tempo scorre da sinistra a destra e la frequenza del suono cambia dal basso verso l’alto, da 30 a 1.000 hertz. Gli oggetti vicino alla parte inferiore dell’immagine producono le note più basse, mentre quelli vicino alla parte superiore producono le più alte. La maggior parte dei punti visibili sono galassie che ospitano innumerevoli stelle” spiega la Nasa su YouTube.

Spiega la Nasa che ogni granello visibile di una galassia ospita innumerevoli stelle. Alcune  risplendono luminose in primo piano, mentre un enorme ammasso di galassie, noto come RXC J0142.9 + 4438, si annida al centro dell’immagine: è un’immensa raccolta di migliaia di galassie, tutte tenute insieme dalla forza di gravità.

Ed ecco il risultato:

Una musica letteralmente celestiale.

Fonti di riferimento: Nasa, Sciencealert

LEGGI anche:

 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook