Il reattore nucleare della Nasa per colonizzare Luna e Marte potrebbe partire entro il 2022

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

La Nasa sta lavorando da anni a un nuovo tipo di reattore nucleare a fissione progettato appositamente per gli avamposti umani su Luna e Marte. Ed entro il 2022 potrebbe essere finalmente pronto per partire, come si legge su Space.com, secondo quanto dichiarato da Patrick McClure, responsabile del progetto presso il laboratorio nazionale Los Alamos del Dipartimento dell’Energia (DOE) in New Mexico!

Si chiama Krusty, acronimo di “Kilopower reactor using stirling technology”, è stato sottoposto a diversi test dal 2017 al 2018, ed entro la data indicata potrebbe raggiungere finalmente lo spazio.

Il suo scopo?  Convertire il calore generato dalla fissione nucleare in elettricità, tramite dispositivi chiamati motori Stirling.

Cosa che Krusty fa meglio di qualunque altro reattore realizzato fino ad oggi, rivelandosi utile non solo per le future esplorazioni ma anche per eventuali avamposti umani sulla Luna e su Marte, che necessiteranno di diversi kilowatt di potenza per generare elettricità utile a diversi scopi, per esempio generare ossigeno, purificare l’acqua, riscaldarsi.

Il reattore che ha dimensioni molto compatte, proprio per consentire un facile trasporto, è progettato per generare fino a 10 kW di energia elettrica e può funzionare per 15 anni.

Nessun pericolo di radiazioni per la Terra, dicono gli scienziati, perché i reattori Kilopower verrebbero accesi solo una volta raggiunto lo spazio profondo. Inoltre si autoregolano, aggiunge McClure, perché in caso di surriscaldamento i motori Stirling assorbono più calore dal nucleo di uranio mentre se le temperature si abbassano troppo, il nucleo si contrae spontaneamente intrappolando più neutroni e causando più collisioni tra gli atomi.

Ti potrebbe interessare anche:

In Francia sei reattori nucleari hanno difetti di fabbricazione ma non vengono spenti

Laura De Rosa

Photo Credit: Nasa

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Scienze dei Beni Culturali, redattrice web dal 2008 e illustratrice dal 2018, ha pubblicato per Giochidimagia Editore "Il sogno attraverso il tempo". Con SpiceLapis ha realizzato "Memento Mori, guida illustrata ai cimiteri più bizzarri del mondo".
Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook