Pioggia di stelle cadenti: ad agosto le Perseidi più belle e brillanti che mai

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Le Perseidi, si sa, sono spettacolari: ma le stelle cadenti più belle dell’anno in questo 2018 ci stupiranno ancora di più. Complice l’assenza della Luna, attendiamo una pioggia di meteore con frequenza anche di 60-100 all’ora. Prepariamo tanti desideri per le notti più romantiche dell’anno.

Tradizionalmente associate alla notte di San Lorenzo, il 10 agosto, le Perseidi sono ormai da diversi anni più frequenti l’11 o anche il 12 del mese (pur essendo attive dal 24 luglio al 17 agosto). Per questo 2018, in particolare, il picco è atteso la notte del 12.

E quest’anno, proprio in quei giorni, il nostro satellite vivrà il minimo di luminosità (l’11 agosto completamente assente dal cielo boreale). Una coincidenza rara, che ci fa sperare in uno spettacolo irripetibile (almeno fino alla prossima assenza di Luna negli stessi giorni).

Cosa sono le Perseidi

Le Perseidi sono meteore costituite dai detriti spaziali dalla cometa Swift-Tuttle, e prendono il loro nome dalla costellazione di Perseo, da dove sembra che la pioggia scaturisca. Ogni anno, dal 17 luglio al 24 agosto, il nostro pianeta attraversa il percorso orbitale della cometa, i cui frammenti entrano nella nostra atmosfera superiore a circa 210.000 km all’ora, illuminando le nostri notti romantiche di agosto.

Come spiegato da EarthSky, la cometa Swift-Tuttle ha un’orbita molto eccentrica (compiendo un giro attorno alla nostra stella ogni 133 anni), ed è per questo che viene a trovarsi fuori anche dall’orbita di Plutone (il pianeta più lontano del Sistema Solare) quando è più distante dal sole e persino all’interno dell’orbita terrestre quando è più vicina.

E ogni volta che passa nella parte interna del sistema solare, la nostra stella la riscalda e ne ammorbidisce i ghiacci, provocando il rilascio di nuovo materiale (e gli spettacoli in cielo). L’ultima volta che la Swift-Tuttle raggiunse il perielio, ovvero il punto più vicino al Sole, fu nel dicembre del 1992 e la prossima volta sarà a luglio 2126.

perseidi 12ago18 h 21.00

Perché quest’anno le Perseidi saranno particolarmente spettacolari

Le Perseidi sono sempre piuttosto brillanti e frequenti, fino a 60-100 all’ora (ovvero più di una al minuto). Non a caso sono note per essere le stelle cadenti più belle (e attese) dell’anno. Ma quest’anno ci aiuterà anche la Luna a rendere tutto più speciale.

Infatti il nostro satellite raggiungerà il minimo di luminosità proprio l’11 agosto e il 12, quando è atteso il picco delle meteore, sarà visibile per appena il 3% (nella mappa il cielo del 12 agosto intorno alle 21). Basterà quindi allontanarsi dalle luci di città per attendere uno vero e proprio show.

La Luna è molto favorevole alle Perseidi quest’annospiega a questo proposito Bill Cooke della Nasae questo renderà lo sciame la migliore pioggia di stelle cadenti del 2018 per coloro che vogliono uscire e ammirarla”. Tra l’altro queste meteore potrebbero essere anche particolarmente brillanti, regalandoci indimenticabili bolidi.

Prepariamo tanti desideri!

Roberta De Carolis

Foto di copertina: Ken Christison via Earth Sky

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Roberta De Carolis ha una laurea e un dottorato in Chimica, e ha conseguito un Master in comunicazione scientifica. Giornalista pubblicista, scrive per GreenMe dal 2010.
Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook