Il Pentagono conferma ufficialmente fenomeni aerei non identificati: pubblicati tre video di UFO

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Sembra uno scherzo, l’ennesima bufala su UFO e navicelle spaziali. Ma questa volta a confermare che si tratta di filmati autentici che ritraggono oggetti non identificati (unidentified aerial phenomena) è stato il Ministero della difesa americano, che ha appena rivendicato la paternità di tre video, da tempo in circolazione sul web.

I tre video mostrano ciò che i piloti hanno visto durante i voli di addestramento nel 2004 e nel 2015. Due sono stati pubblicati per la prima volta dal New York Times nel 2017. L’altro era stato diffuso dal gruppo di ricerca To The Stars Academy del cantante dei Blink 182 Tom DeLonge.

Il video del 2004 mostra un incidente accaduto sul Pacifico. Secondo il New York Times, due piloti di caccia della Marina hanno visto un oggetto oblungo sospeso sopra l’acqua, poi volato via rapidamente.

“Ha accelerato come niente che io abbia mai visto”, ha detto al NYT uno dei piloti, il comandante David Fravor.

I video del 2015 mostrano oggetti che si muovono rapidamente attraverso il cielo, uno dei quali sembra ruotare in aria. “Guarda quella cosa, amico!” dice un pilota. “Sta ruotando!”

La dichiarazione ufficiale del Pentagono

“Il Dipartimento della Difesa ha autorizzato il rilascio di tre video della Marina non classificati, uno realizzato nel novembre 2004 e gli altri due nel gennaio 2015, che sono stati diffusi nel pubblico dominio dopo rilasci non autorizzati nel 2007 e 2017. La Marina statunitense ha precedentemente riconosciuto che questi i video circolanti di pubblico dominio erano in effetti i video della Marina. Dopo un’attenta revisione, il dipartimento ha stabilito che il rilascio autorizzato di questi video non classificati non rivela alcuna capacità o sistema sensibile e non ostacola le successive indagini sulle incursioni dello spazio aereo militare da parte di fenomeni aerei non identificati” si legge nel comunicato ufficiale del Pentagono.

Ecco il video:

Lo stesso Ministero della Difesa Usa conferma che

“I fenomeni aerei osservati nei video rimangono ‘non identificati‘”.

In risposta, l’ex leader democratico del Senato Harry Reid, del Nevada, su Twitter ha lasciato intendere che si tratta solo la punta dell’iceberg:

“Sono contento che il Pentagono stia finalmente pubblicando questo filmato, ma graffia solo la superficie della ricerca e dei materiali disponibili. Gli Stati Uniti devono esaminare seriamente e scientificamente questa e tutte le possibili implicazioni per la sicurezza nazionale. Il popolo americano merita di essere informato” ha twittato.

Questo il commento del chitarrista dei Blink 182 su Twitter:

Il rilascio dei video da parte del Pentagono ne aumenta la legittimità e sicuramente darà il via a nuove ipotesi e speculazioni sul fatto che gli umani abbiano recentemente interagito con altre forme di vita non terrestri.

Qui tutti i video rilasciati dal Pentagono

Fonti di riferimento: The Guardian, Us Department of Defense, New York Times,

LEGGI anche:

Ufo, dalla Valtellina alla Sicilia è boom di avvistamenti. Ma le foto sono del 2015

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook