Fotografate le rare e suggestive nuvole della Notte Stellata di ‘Van Gogh’

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

La loro forma ricorda quelle della Notte Stellata di Van Gogh. Sono le rare nuvole fotografate da Amy Hunter sopra le montagne della Virginia, negli Usa.

La fila di nubi sembra quasi appoggiarsi alle cime delle montagne, creando un netto stacco tra il cielo grigio e il verde della vegetazione. Uno spettacolo per gli occhi che la fotografa ha avuto la fortuna di immortalare sulle Smith Mountain.

“Ho notato le nuvole che si stavano formando e non riuscivo a crederci. Ho afferrato il mio iPhone per scattare un paio di foto” racconta: “Pochi minuti dopo è apparso un arcobaleno”

Le nuvole ricordano chiaramente quelle delle celebre Notte Stellata di Van Gogh, uno dei dipinti più famosi al mondo.

L’insolito fenomeno meteorologico apparso sopra le Smith Mountain raramente è stato fotografato. La sua rappresentazione più famosa si deve proprio al pittore olandese e alla sua opera, risalente al 1889.

In realtà si tratta di un fenomeno ben noto, anche se raro da osservare in cielo. È la cosiddetta instabilità di Kelvin-Helmholtz, che deve il suo nome al meteorologo che ne spiegò l’origine.

Queste rare nuvole, simili alle onde del mare, nascono quando due strati d’aria si spostano l’uno contro l’altro seguendo velocità differenti. Esso ha luogo in presenza di vento.

Secondo il National Weather Service, le “onde verticali” sono associate a velocità e direzioni del vento che cambiano rapidamente.

“È stato davvero incredibile. Sono solo stata fortunata a vederlo! La formazione delle nuvole era davvero incredibile, non potevo credere a quello che stavo vedendo. Non avevo idea che esistesse un nome scientifico per questo” ha raccontato la fotografa.

Amy Hunter ha subito capito che si trattava di qualcosa di insolito per questo ha deciso di pubblicare la foto sui social. Non pensava però che l’immagine avrebbe riscosso tanto successo facendo il giro del mondo.

Nuvole così belle da non sembrare neanche vere!

LEGGI anche:

Francesca Mancuso

Foto cover

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook