Il 1° maggio la notte dei pianeti: ecco come osservarli a occhio nudo

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Se state organizzando una gita all’aria aperta per il 1° maggio, prolungatela fino a tarda sera. Sarà la notte dei pianeti. Un evento per gli appassionati del cielo, che avranno a disposizione non i soliti Venere e Marte, ma anche Mercurio, Giove e alcune delle sue lune e il lontanissimo Saturno. Tutti osservabili a occhio nudo.

Se siete rimasti in città, cercate di allontanarvi per quanto possibile dalle fonti di inquinamento luminoso e concedetevi almeno un’ora per ammirare i protagonisti del cielo notturno.

Serve infatti del tempo prima che il nostro occhio si abitui all’oscurità. Ma con un po’ di pazienza si riusciranno a cogliere un numero sempre maggiore di dettagli.

Iniziamo a scoprire come e dove rivolgere lo sguardo per individuare i pianeti, la sera del 1° maggio.

La luna

Una presenza a cui ci siamo abituati, al punto da non notarla più. Ma il nostro satellite è indispensabile per la vita sulla Terra, non dimentichiamolo. E ricordiamoci di ammirarne la bellezza. Il 1° maggio sarà quasi al culmine della fase crescente. La Luna Piena sarà il 4 maggio. Con un buon binocolo potreste ammirarne perfino i crateri.

Mercurio e Venere

Saranno ben visibili subito dopo il tramonto. Basterà guardare a Ovest per individuare i due pianeti. Venere sarà molto luminoso, mentre Mercurio sarà più basso sull’orizzonte, nei pressi delle Pleiadi.

veneremercurio

Giove e le lune galileiane

Una volta che Mercurio sarà tramontato seguito da Venere, il palcoscenico celeste sarà dominato dal grande Giove. Puntiamo allora lo sguardo verso Sud, cerchiamo la Luna e troveremo anche il gigante gassoso. Con un piccolo telescopio sarà possibile anche ammirare i suoi satelliti, le quattro lune galileiane, così chiamate perché scoperte dal nostro Galileo. Sono: Io, Europa, Ganimede e Callisto.

satellitimedicei

Foto: Nasa

La mappa che segue mostra il cielo alle 21 circa, dove sono ben visibili a ovest, Giove, Venere e Mercurio.

giovevenere

Saturno

Lo spettacolo non è ancora finito. In tarda serata, a partire dalle 22 circa, sarà possibile anche ammirare il “Signore degli Anelli”. Il pianeta Saturno sorgerà a SudEst.

saturnonotte

Buona visione!

Francesca Mancuso

LEGGI anche:

Domani le spettacolari stelle cadenti di maggio

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Fairtrade

Le settimane Fairtrade del commercio equo e solidale: compra etico e scopri online l’impatto dei tuoi acquisti

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook