Pioggia di meteoriti in Russia nei pressi di impianti nucleari

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

La Russia si è svegliata sotto una pioggia di meteoriti. Alle prime ore dell’alba delle sfere infuocate hanno solcato i cieli delle regioni orientali e degli Urali, causando danni e centinaia di feriti. Subito è tornata la paura per il nucleare, visto che l’area colpita dalla pioggia di meteore è ricca di impianti.

Come hanno riferito all’agenzia stampa sovietica RiaNovosti alcuni funzionari del governo russo, la pioggia ha colpito tre regioni della Russia e del Kazakistan. È stata immediatamente allertata la Rosatom, l’agenzia nucleare nazionale che ha verificato la presenza di eventuali radiazioni a seguito del passaggio dei meteoriti. Spiega Rosatom che sebbene l’evento si sia verificato in una regione in cui sono presenti grandi impianti nucleari tra cui il più grande impianto di trasformazione del carburante, la situazione è sotto controllo: “Tutte le istallazioni di Rosatom nella regione degli Urali funzionano normalmente. Non hanno avuto conseguenze dalla caduta del meteorite”.

Gravi i danni a fabbriche, scuole ed edifici residenziali. La potente esplosione generata dalla caduta dei meteoriti ha fatto tremare le finestre, mandandole in frantumi. E cresce minuto dopo minuto il numero di feriti nelle tre regioni russe colpite, finora sarebbero circa 400 i feriti. Centinaia di persone hanno subito tagli a causa dei vetri rotti in tutta la regione di Chelyabinsk.

meteoriti russia2

Tuttavia, non è ancora chiara la dinamica di quanto accaduto attorno alle 4 del mattino. Le testimonianze sono incerte, c’è chi parla di un unico grande meteorite ma altri fanno riferimento a molte esplosioni più piccole. “Le verifiche indicano che un grosso meteorite si è incendiato mentre si avvicinava la Terra e si è disintegrato in pezzi più piccoliha detto Elena Smirnykh vice capo dell’ufficio stampa del Russian Emergencies Ministry.

Il primo ministro russo Dmitry Medvedev, parlando al forum nella vicina regione di Krasnoyarsk, ha detto: “Spero che non ci saranno gravi conseguenze, ma è una dimostrazione che non è solo l’economia ad essere vulnerabile, ma anche il nostro pianeta”.

meteoriti russia3

La paura di un disastro nucleare si è risvegliata negli abitanti di Chelyabinsk, dove nel 1957 si verificò un disastro secondo solo all’incidente di Chernobyl, con una delle più gravi contaminazioni nucleari della storia dell’Unione Sovietica. Ma i funzionari locali del capoluogo hanno detto di non aver registrato radiaizoni: “Le misurazioni sono state fatte. I livelli di radiazioni nella città di Chelyabinsk sono normali”.

Speriamo.

Francesca Mancuso

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Fairtrade

Le settimane Fairtrade del commercio equo e solidale: compra etico e scopri online l’impatto dei tuoi acquisti

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook