Luna blu di Pasqua: come ammirare il secondo plenilunio di marzo

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Nuova luna piena a marzo, nuova luna blu del 2018. Il 31 del mese il nostro satellite sarà di nuovo in fase di piena, regalandoci la seconda Luna Blu in tre mesi, dopo quella del 31 gennaio. E luna piena di Pasqua, che si festeggia proprio il giorno successivo.

Il picco della fase di piena sarà in realtà alle 14.37 ora italiana, quindi in pieno giorno. Comunque dopo poche ore, al tramonto, il nostro satellite sarà ancora splendido da ammirare nella sua pienezza, tempo permettendo.

Come abbiamo spiegato più volte, a dispetto del nome, la luna non sarà però veramente blu: il nome deriva infatti solo dalla sua presunta rarità: “once in a blue moon” (“una volta ogni luna blu”) è infatti un’espressione che vuole indicare qualcosa che non si verifica molto comunemente.

Una versione altrettanto diffusa riconduce invece il nome all’antico termine inglese “belewe“, ovvero tradire. Una luna traditrice, quindi, perché induceva a pensare che fosse finita la stagione anche se non era così. Anticamente, infatti, era chiamata Luna Blu la terza luna piena di una stagione che ne conteneva quattro.

Tra l’altro l’evento non è poi così raro. Accade infatti una volta ogni 3-5 anni. E a volte si verifica anche più spesso, come in questo 2018, anno in cui stiamo assistendo per ben due volte alla doppia luna in un unico mese (la prima fu il 31 gennaio, e fu anche Superluna).

E non finisce qui: questa luna è anche quella sulla quale è avvenuto il calcolo della Pasqua, festività cristiana che cade la prima domenica dopo il primo plenilunio di primavera. Quest’anno l’equinozio di primavera è avvenuto il 20 marzo alle 17.15 ora italiana, e sabato 31 marzo è il primo plenilunio “utile” per l’individuazione della Pasqua, che sarà proprio il giorno successivo, l’1 aprile.

Dunque è Luna Blu la luna piena di Pasqua, che magari potremmo ammirare durante la veglia che, per tradizione cristiana, precede i festeggiamenti della Resurrezione di Gesù.

Buona visione a Buona Pasqua!

Roberta De Carolis

Foto: nikkiphoto / 123RF Archivio Fotografico

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Roberta De Carolis ha una laurea e un dottorato in Chimica, e ha conseguito un Master in comunicazione scientifica. Giornalista pubblicista, scrive per GreenMe dal 2010.
Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Fairtrade

Le settimane Fairtrade del commercio equo e solidale: compra etico e scopri online l’impatto dei tuoi acquisti

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook