Leonidi: questa sera in arrivo le stelle cadenti più belle di novembre

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Ancora stelle cadenti. Dopo le Tauridi Nord e Sud, questa notte arriva uno degli sciami di meteore più attesi dell’autunno. Si tratta delle Leonidi, i frammenti della cometa Tempel-Tuttle.

Un appuntamento che ci attende ogni anno puntuale tra il 16 e il 18 novembre, quando la Terra si trova a contatto le regioni del cielo in cui vagano i frammenti lasciati dal passaggio della cometa al perielio, durante il suo ultimo avvicinamento al sole nel 1998.

Quest’anno ammirare le Leonidi potrebbe offrire spettacoli improvvisi e mozzafiato visto che la luna sarà in fase crescente ma in ogni caso non sarà visibile durante il picco delle Leonidi.

Il momento migliore per osservarle sarà tra il 17 e il 18 novembre, dalle 23 fino all’alba.

Dove guardare? Come il nome stesso suggerisce, le Leonidi hanno il loro radiante nella costellazione del Leone che sorgerà a est dopo le 23. Da quell’ora le meteore saranno sempre più alte sulla linea dell’orizzonte.

La mappa che segue mostra la posizione delle Leonidi attorno alle 23.30.

leonidi2015

Se questa sera non riusciremo ad ammirare le meteore, non scoraggiamoci. Ci sarà modo di riprovare visto che, secondo l’Uai “anche nei giorni seguenti ci potrebbe essere una breve attività al di sopra della normalità, dovuta ad addensamenti di particelle risalenti a vecchi passaggi della cometa”.

Possiamo aspettarci queste insolite visite poco prima della mezzanotte del 19 novembre e nella seconda parte della notte del 23.

Francesca Mancuso

LEGGI anche:

Il cielo di novembre: pianeti, congiunzioni e meteore. Tutti gli appuntamenti

Tauridi Nord: questa sera un nuovo sciame di meteore. Occhio ai bolidi

Tauridi Sud: bolidi e scie luminose. Questa sera in arrivo le prime stelle cadenti di novembre

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook