L’affascinante fenomeno ottico dei ‘pilastri notturni’ in Canada

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

In Canada il cielo di North Bay, Ontario, si è riempito di fasci di luce colorati, pilastri perpendicolari all’orizzonte che lo youtuber Timmy Joe Elzinga è riuscito fortunatamente a immortalare, restituendo a tutti noi quell’effetto spettacolare.

Il fenomeno è avvenuto davanti a casa sua prima dell’alba, quando Tommy si è accorto della presenza di strani pilastri di luce lampeggianti. Descrivendo quanto accaduto, ha affermato di aver pensato in un primo momento all’aurora boreale ma di essersi poi accorto che i raggi erano più localizzati, e provenivano da diversi punti sulla terra.

pilastri notturni foto

foto

foto pilastri notturni

Il fenomeno ha un nome, “Light pillars“, ed è diffuso nelle zone del nord, dove fa molto freddo.

Si tratta di un fenomeno ottico che avviene infatti a temperature molto basse se nell’atmosfera ci sono cristalli di ghiaccio piatti a forma di esagono, i quali riflettono dal basso verso l’alto le altre fonti luminose. Una variante del più noto fenomeno atmosferico degli aloni o halo.

Sebbene i pilastri di luce si possano formare anche in altre condizioni, di solito i più spettacolari sono quelli notturni che si verificano vicino a fonti di luce artificiale, proprio come successo davanti a casa di Timmy.

Lo ha spiegato lo stesso Youtuber in un video pubblicato sul suo famoso canale.

Ti potrebbe interessare anche:

Photo Credit: Youtube

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Scienze dei Beni Culturali, redattrice web dal 2008 e illustratrice dal 2018, ha pubblicato per Giochidimagia Editore "Il sogno attraverso il tempo". Con SpiceLapis ha realizzato "Memento Mori, guida illustrata ai cimiteri più bizzarri del mondo".
TuVali.it

150+ corsi online su Salute e Benessere, a partire da 5€ (in collaborazione con GreenMe)

Deceuninck

L’importanza della luce naturale in casa e come ottenere giochi di luce con qualche accortezza

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook