Immancabili Geminidi: le stelle cadenti illuminano la notte di Santa Lucia

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Quest’anno Santa Lucia porta in dono una pioggia di meteore: le splendide Geminidi, le stelle cadenti più belle d’autunno, ci regaleranno il loro meglio la notte fra il 13 e il 14 dicembre. Luna quasi piena, vero, ma non è detta l’ultima parola.

Le Geminidi sono così chiamate perché il radiante, ossia il punto di origine, coincide con la costellazione dei Gemelli, in particolare nei pressi della stella Castore, ma in realtà sono originate dall’asteroide 3200 Phaethon.

Rappresentano uno sciame per splendore e frequenza paragonabile alle leggendarie Perseidi, che rendono il nostro agosto ancora più bello. Come le colleghe estive, infatti, regalano spesso splendide meteore molto brillanti e visibili per vari secondi.

Come spiega l’Uai, le Geminidi sono più intense tra il 10 e il 15 dicembre e mostrano un’attività massima sostenuta per parecchie ore, essenzialmente con due aumenti della frequenza, il primo più consistente con meteore di debole luminosità e il secondo successivo meno cospicuo in termini di numero ma con meteore più brillanti. La frequenza, al picco, potrebbe essere superiore a 100 meteore l’ora.

Quest’anno, purtroppo, la Luna sarà alta nel cielo proprio nelle ore di maggiore visibilità, e come se non bastasse, al 99% di luminosità (piena il 12), quindi molto difficilmente si potranno raggiungere i picchi di frequenza massima.

Ma non disperiamo, perché le Geminidi sono realmente uno sciame “potente”. Basta (forse) solo qualche accorgimento: come spiega Earthsky, in particolare, questo tipo di stelle cadenti di solito arriva a scatti e pause, quindi è necessario prevedere almeno un’ora di osservazione.

geminidi 13 dicembre santa lucia

Altro aiutino, e questo arriva dalla tecnologia: se non vogliamo stare sveglie a notte fonda (il picco è previsto intorno alle 3) sky-live.tv, ha attivato uno streaming che seguirà la porzione di cielo dove dovrebbe concentrarsi il fenomeno (nella mappa il cielo del 14 dicembre alle 3 circa).

Luna, non ti temiamo! Occhi al cielo (e desideri pronti)!

Roberta De Carolis

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Roberta De Carolis ha una laurea e un dottorato in Chimica, e ha conseguito un Master in comunicazione scientifica. Giornalista pubblicista, scrive per GreenMe dal 2010.
Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook