In arrivo la splendida eclissi anulare di Sole, parzialmente visibile anche in Italia

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Un anello di fuoco in cielo ci aspetta domani 21 giugno, dopo che avremo dato il benvenuto all’estate. Dopo l’eclissi penombrale di Luna dello scorso 5 giugno, un altro spettacolo in arrivo (e non è un caso). In Italia sarà visibile parzialmente e solo al Sud, ma non possiamo comunque mancare. E per chi non vuole perdere nulla, è stato già previsto un emozionante streaming.

Le eclissi di Sole non vengono mai da sole, ma sempre circa due settimane prima o dopo un’eclissi lunare. Non sempre però avvengono in zone abitate del Pianeta, e quindi molti potenziali spettacoli restano non osservabili.

Di solito ci sono due eclissi consecutive, ma altre volte ce ne sono addirittura tre durante la stessa stagione di eclissi. E sarà proprio questo il caso, perché un’altra eclissi penombrale di Luna è prevista il 5 luglio.

Cos’è l’eclissi anulare di Sole

L’eclissi anulare di Sole è un caso particolare di eclissi di Sole, dovuta quindi al nostro satellite che si trova tra Sole e Terra, a formare un allineamento dei tre astri che ci permette di ammirare la nostra stella oscurata (se con allineamento non perfetto, solo in modo parziale).

Se però la Luna è particolarmente lontana da noi perché vicina al suo apogeo, il punto di massima distanza dalla Terra, il Sole non sarà del tutto oscurato, ma apparirà coperto solo per gran parte del disco centrale, lasciando scoperta la parte esterna. Risultato? Un incredibile e affascinante anello di fuoco nel firmamento. Ed è proprio quello che avverrà domani 21 giugno.

Quando e come ammirare l’eclissi anulare di Sole del 21 giugno 2020

eclissi anulare sole 21 giugno 2020

©Timeanddate

Come riporta Timeanddate, l’intero anello di fuoco sarà visibile completamente, tempo permettendo, in alcune zone dell’Africa tra cui la Repubblica Centrafricana, il Congo e l’Etiopia, così come nel sud del Pakistan, nell’India settentrionale e in Cina.

Il fenomeno sarà visibile parzialmente invece in Europa sud-orientale (incluso il nostro Paese, sempre a Sud-Est), gran parte dell’Asia, Australia settentrionale, gran parte dell’Africa, Oceano Pacifico e Oceano Indiano.

Ecco quando di preciso (orari italiani):

  • Inizio eclissi 21 giugno h 5.45
  • Inizio totalità 21 giugno h 6.47
  • Massimo 21 giugno h 8.40
  • Fine della totalità 21 giugno h 10.32.17
  • Fine eclissi 21 giugno h 11.34.01

Nel nostro Paese, in particolare, sarà osservabile:

eclissi anulare sole 21 giugno 2020

©Timeanddate

  • A Roma dalle 7:18 alle 7:46
  • A Peschici nel Gargano dalle 7:11 alle 7:55
  • A Catania dalle 6:56 alle 7:57

Come si vede dalla mappa, in Italia il fenomeno sarà visibile sono in forma parziale, ma gli abitanti delle regioni sud-orientali saranno comunque molto fortunati, perché un’eclissi di Sole è sempre uno spettacolo, anche in forma parziale (ma gli occhi devono essere protetti con adeguati filtri!).

Chi non sarà così fortunato da essere nelle zone della totalità, può comunque collegarsi agli streaming che sono già stati predisposti a riguardo, tra cui quello dello stesso portale Timeanddate, disponibile a questo link.

La prossima eclissi solare è prevista il 14 dicembre, ma sarà visibile in forma totale in Sud America.

Da non perdere!

Fonti di riferimento: Timeanddate / UAI

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Roberta De Carolis ha una laurea e un dottorato in Chimica, e ha conseguito un Master in comunicazione scientifica. Giornalista pubblicista, scrive per GreenMe dal 2010.
ABenergie

Smart working: come scegliere il tuo gestore di energia ora che lavori da casa

ABenergie

Quando la tua tariffa di luce e gas ti fa risparmiare e pianta gli alberi

ABenergie

Cosa fai dentro casa per risparmiare energia?

Schär

Sei celiaco? Da Schär un test di prima autovalutazione dei sintomi da fare in pochi click

ABenergie

Gas Green: quando il tuo gas compensa la C02 piantando alberi in Italia e nel mondo

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook