Eclissi anulare: ecco chi potrà vederla

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Domenica 20 maggio, una parte degli abitanti del pianeta assisterà ad un’eclissi anulare di sole. Il particolare evento è una sorta di via di mezzo tra un’eclissi totale ed una parziale. Il cono d’ombra della luna, infatti, coprirà e oscurerà il 94% del sole. Purtroppo però, noi Europei non potremo assistervi.

Cos’è l’eclissi anulare? Tale fenomeno si verifica quando la luna non oscura completamente il sole lasciando un anello luminoso attorno alla sfera della nostra stella. In questo caso, la luna si troverà nel punto più lontano della sua orbita. Il suo cono d’ombra non giunge fino alla superficie terrestre perché il diametro angolare del disco lunare si mantiene minore rispetto a quello solare. L’ultima eclissi si era verificata circa un anno fa, il 4 Gennaio 2011, e allora fu visibile dalle regioni Nord-occidentali del nostro paese e dalla Sicilia. Ma l’ultimo fenomeno di questo tipo si verificò il 10 maggio 1994.

Chi saranno i fortunati a poterla ammirare? I posti del mondo da cui sarà possibile assistere all’eclissi saranno il Nord America, dunque parte degli Stati Uniti, l’intero Canada, ma anche parte del Messico. In Asia invece il fenomeno sarà visibile in China, Taiwan ed in Giappone. La Nasa ha indicato nel dettaglio anche l’ora e i luoghi del mondo coinvolti dall’evento.

annular-solar-eclipse-may20-2012-track

L’eclissi solare parziale inizierà alla fine della giornata di domenica nel sud della California, alle ore 5:24, raggiungendo la sua massima copertura alle ore 06:38, e uscendo dal percorso del sole alle 07:45, solo 10 minuti prima del tramonto. Uno dei posti migliori da cui osservarla sarà Los Angeles. Le prossime eclissi parziali si verificheranno il 23 Ottobre 2014 e il 21 agosto 2017, ma non si tratterà di fenomeni così significativi, al pari di quello del 20 maggio prossimo.

20 maggio, una data da ricordare anche per un altro evento “celeste”. Domenica infatti si allineeranno anche le Pleiadi, il Sole e la Terra. L’eclissi sarà inoltre visibile sullo zenith della piramide di Chichen Itzá, venerata dal popolo Maya ed eretta in onore di Kukulkan. E i Maya l’avevano predetto.

Francesca Mancuso

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook