Due asteroidi passeranno “vicino” alla Terra questa notte: uno è più grande dell’Empire State Building

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Abbiamo visite. Due nuovi asteroidi si stanno avvicinando a grande velocità alla Terra. A rilevarli è stato il Center for Near-Earth Object Studies della NASA o CNEO che ha confermato che una serie di rocce spaziali faranno capolino dalle nostre parti.

La scorsa settimana è stata la volta di 2020EF e di 2020P4, passati rispettivamente a 6,2 e a 1,351 milioni di km dal centro della Terra. Ma non è ancora finita. Se i due asteroidi appena passati erano di piccole dimensioni, non sarà così per gli altri due, attesi la notte tra il 26 e il 27 marzo. Entrambi, però, non dovrebbero rappresentare alcuna minaccia per noi.

2020 FP: più grande dell’Empire State Building

Il 27 marzo, verrà a farci visita l’asteroide 2020 FB, che secondo le stime della Nasa dovrebbe raggiungere la distanza minima dalla Terra  alle 19:39 EDT (00.39 ora italiana). La roccia, con un diametro stimato di circa 24 metri, passerà a a circa 4,8 milioni di km di distanza e viaggerà a grande velocità, muovendosi verso di noi a circa 33mila km all’ora.

2020fp

©Nasa

2012 XA133 

Poche ore dopo, toccherà poi a un vero e proprio colosso, chiamato 2020 XA133 del 2012. Più alto dell’Empire State Building ossia circa 400 m, si sta avvicinando molto velocemente a noi (85mila km all’ora). Esso raggiungerà la distanza minima dalla Terra il 27 marzo alle 3:52 ora italiana.

Nonostante l’elevata velocità e le dimensioni tutt’altro che rassicuranti,  2020 XA133 non costituirà una minaccia. Secondo la Nasa, al momento non si è a conoscenza di grandi asteroidi pronti a finire sulla Terra e così dovrebbe essere per centinaia di anni. Inoltre, l’asteroide 2012 XA133 dovrebbe trovarsi a circa 6,5 milioni di miglia di distanza dal nostro pianeta.

Nei prossimi giorni, altre due piccoli asteroidi passeranno a distanza ravvicinata. Sono 2020 FE2, molto più piccolo di 2012 XA133  con un diametro di 26 metri. Esso volerà dalle nostre parti il 28 marzo alle 8:13 EDT (13.13 ora italiana). FE2 avrà comunque un primato: sarà il più vicino a passare dalle nostre parti in questi giorni: si troverà infatti a “soli” 1,6 milioni di km dalla Terra.

Fonte di riferimento: Spaceweather, Nasa

Leggi anche:

Gigantesco asteroide in arrivo: “sfiorerà” la Terra il 29 aprile

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook