6 cose che (forse) non sai sul Solstizio d’estate

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Il 21 giugno è il solstizio d’estate, dalle 12.07 secondo gli astronomi è iniziata ufficialmente la stagione più calda dell’anno. Ovviamente tutto ciò succede solo nell’emisfero boreale, perché in quello australe, la data segna il solstizio d’inverno.

In tutta Italia, sono tantissimi gli eventi che celebrano questa data che ha un significato spirituale profondo, ovvero è il giorno dell’anno in cui il sole vince sulle tenebre e metaforicamente il bene vince sul male.

Il Solstizio d’Estate è quindi un momento di rinascita e di un nuovo inizio, per questo ci sono tanti modi per celebrarlo.

Ecco sei cose che forse non sapevi sul Solstizio d’estate:

Il solstizio d’estate non è sempre lo stesso giorno

Il solstizio d’estate non avviene sempre lo stesso giorno, la data varia a seconda degli anni e del fuso orario, ma generalmente cade il 21 giugno (nel 2016 però era il 20).

Perché succede? Il solstizio ritarda di circa 6 ore l’anno per via della processione degli equinozi e torna al punto di partenza ogni 4 anni, quando c’è l’anno bisestile.

Il solstizio d’estate è il giorno più lungo dell’anno?

Tecnicamente, il solstizio d’estate non è il giorno più lungo perché tutti hanno lo stesso numero di ore, ma capita che esso sia quello con il maggior numero di ore di luce (e il solstizio d’inverno con maggiore di buio).

Ciò avviene perché la rotazione terrestre sta rallentando per effetto delle forze di marea esercitate dalla Luna e per altri fattori geologici.

Il solstizio dura solo un momento

In generale il momento del solstizio, dal punto di vista astronomico, si verifica quando il Sole raggiunge il punto di declinazione massima (estate) o minima (inverno). Il Sole culmina allo zenit, nel punto più alto rispetto all’orizzonte del suo percorso annuale.

Il solstizio segna il primo giorno d’estate?

Secondo gli astronomi si, ma per i metereologi l’estate inizia ufficialmente il 1 giugno. I primi si basano sulla posizione della Terra rispetto al Sole, i secondi sul ciclo annuale delle temperature. A voi la scelta!

Perché tutti si riuniscono a Stonehenge?

Migliaia di persone ogni anno si riuniscono a Stonehenge tra il 20 e il 21 giugno. L’obiettivo è quello di ammirare l’alba in uno dei siti archeologici e storici più suggestivi del mondo.

Non solo, qui un raggio di sole attraverso un trilite e si poggia sull’altare centrale. Per molti è un segno celeste che permetteva agli antichi di capire il passaggio delle stagioni.

estate solstizio

Il solstizio segna il giorno più caldo dell’anno?

Anche se capita che ci siano maggiori ore di luce solare, il giorno del solstizio non è il giorno più caldo dell’anno. L’Almanacco che spiega:

“Durante il solstizio la Terra e gli oceani sono ancora freschi, a causa delle temperatura primaverili, quindi il picco di caldo non è ancora avvertito”.

Per approfondire:

Dominella Trunfio

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista professionista, laureata in Scienze Politiche con master in Comunicazione politica, per Greenme si occupa principalmente di tematiche sociali e diritti degli animali.
Schär

Sei celiaco? Da Schär un test di prima autovalutazione dei sintomi da fare in pochi click

TryThis

L’app che ti fa divertire sfidando i tuoi amici anche durante il lockdown

ABenergie

Cosa fai dentro casa per risparmiare energia?

ABenergie

Quando la tua tariffa di luce e gas ti fa risparmiare e pianta gli alberi

ABenergie

Gas Green: quando il tuo gas compensa la C02 piantando alberi in Italia e nel mondo

Tua fibra energia

Luce, gas e fibra tutto incluso e a prezzo fisso ogni mese, la nuova frontiera della bolletta unica

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook