Neowise continua a regalare spettacolo. Come ammirare la splendida cometa a occhio nudo dopo il tramonto

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

E’ arrivata in sordina rispetto ad altre comete decisamente più attese e blasonate, ma sta regalando uno spettacolo inatteso. E’ la cometa C/2020 F3 Neowise. Proprio nel corso di queste notti è diventata sempre più luminosa al punto da essere visibile e fotografabile a occhio nudo. Secondo gli esperti si tratta della cometa più luminosa degli ultimi anni. Finora è stato possibile ammirarla solo nel cuore della notte ma già da qualche giorno sarà osservabile durante il crepuscolo serale a nord-ovest.

Speramo in Atlas, poi in Swan ma nessuna delle due attese comete ci ha regalato ciò che aveva promesso. Ma Neowise si sta rivelando inaspettatamente la più luminosa degli ultimi sette anni.

Come tutte le comete, le sorti sono imprevedibili. Durante la loro corsa verso il sole, esse possono splendere e illuminarsi per via del ghiaccio e delle polveri di cui sono composte, che si sciolgono con l’avvicinarsi al perielio. Oppure possono svanire lasciandoci a bocca asciutta. E non è il caso di Neowise da circa 10 giorni visibile a occhio nudo da tutta l’Italia.

Identikit di C/2020 F3 Neowise

Scoperta il 27 marzo 2020 dal telescopio spaziale Neowise, la cometa è entrata nel campo visivo dello strumento SOHO LASCO C3 il 22 giugno 2020, ma dopo il perielio ha raggiunto la magnitudo 0,5, superando inaspettatamente e di gran lunga la luminosità raggiunta dalla cometa Swan. Essa avrebbe sviluppato anche due code, anche se non distinguibili a occhio nudo, una fatta di polvere, l’altra di gas.

Spiega l’Unione Astrofili Italiani che durante i primi dieci giorni di giugno, essa ha continuato ad aumentare di luminosità. Il 3 luglio ha raggiunto il perielio, la distanza minima dal sole. A quel punto poteva essere data per “dispersa”, avrebbe potuto disgregarsi ma a quanto pare non lo ha fatto e dalla scorsa notte coloro che si sono appostati all’alba per ammirarla hanno ricevuto una sorpresa: la cometa era nitidamente visibile a occhio nudo a nord-est.

La cometa raggiungerà la distanza minima dalla Terra (perigeo) il 23 luglio prossimo quando si troverà a soli 103 milioni di km.

Come osservare la cometa C/2020 F3 Neowise

Col passare dei giorni essa sarà sempre più alta nel cielo, anche se la sua magnitudo ossia la sua “luminosità” potrebbe via via scemare. Al momento le condizioni per ammirarla al meglio ci sono tutte. Ieri Neowise è diventata circumpolare, per cui è possibile ammirarla in alto nel cielo, rispetto alla posizione dei giorni scorsi. Basterà guardare in direzione nord-ovest a partire dalle 21 circa.

Data la sua grandezza attuale, è visibile ad occhio nudo soprattutto se non disturbata da inquinamento luminoso, altrimenti si può vedere facilmente con un piccolo binocolo.

“L’oggetto si sta alzando sull’orizzonte, rimanendo comunque sempre piuttosto basso, osservabile attualmente prima dell’alba e poi, da metà luglio, quando sarà circumpolare per le regioni settentrionali, in maniera più proficua all’inizio della notte astronomica. Personalmente ho avuto modo di osservarla per la prima volta proprio questa mattina (6 luglio) da una località montana, trovandola bellissima” spiega Claudio Pra, esperto di comete di Coelum.

Stando alle attuali previsioni la cometa dovrebbe essere visibile a occhio nudo fino al 1° agosto 2020. Ecco orari e coordinate per tutto il mese di luglio:

  • Dal 3 al 10 luglio sarà osservabile all’alba, bassa sull’orizzonte di nord-est attorno alle 4;
  • Dall’11 luglio sarà osservabile la sera tra le 21 e le 24 sull’orizzonte di nord-ovest
  • Dal 14 luglio sarà circumpolare per il nord Italia (fino al 23 luglio), quindi il suo cammino attraverso il cielo potrà essere osservato per tutta la notte a partire dalle 21 sull’orizzonte di nord-ovest,
  • Dall 22-23 luglio la cometa si troverà alla minima distanza dalla Terra e sarà sempre meno visibile.
mappa neowise

©Coelum

“Al momento le osservazioni ci dicono che la cometa è di magnitudine apparente +1, ossia brilla come una stella di prima grandezza, e mostra una bella coda di polveri che appare di colore giallastro perché riflette la luce solare. Secondo le previsioni, basate sulla estrapolazione della curva di luce osservata, dovrebbe restare visibile a occhio nudo fino al 1 agosto 2020” spiega l’Istituto Nazionale di Astrofisica.

Neowise fotografata dalla ISS

La cometa è stata avvistata molto bene anche dalla Stazione Spaziale Internazionale. L’astronauta russo Ivan Cagner è addirittura riuscito ad immorlarla spiegando che la coda è ben visibile anche dal palcoscenico unico della ISS:

Qui altre foto dai social:

Uno spettacolo assolutamente da non perdere!

Fonte di riferimento: Media Inaf, Uai, Coelum, Coelum, Minor Planet Center,Asteroidi e dintorni, The SkyLive 

LEGGI anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

Repubblica di San Marino

Repubblica di San Marino: il turismo slow e green che non ti aspetti

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook