Le bellissime aurore boreali su Europa centrale e Usa grazie alla tempesta solare (FOTO)

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Aurore boreali nel cuore dell’Europa, del Canada e persino degli Stati Uniti. Il tutto grazie ad una tempesta solare prevista oggi e domani e iniziata l’11 settembre. Spettacoli a latitudini impensabili, per quel meraviglioso gioco di luci che avviene di solito vicino ai poli.

La National Oceanic and Atmospheric Administration (NOAA) aveva lanciato un alert tempesta solare, che è puntualmente iniziato come previsto nella giornata di ieri ed in corso per un altro paio di giorni.

Il livello previsto era G2 (in una scala di 5), quindi “moderato”, non forte abbastanza per creare particolari problemi, se non qualche minimo disturbo ai sistemi GPS e un lieve sovraccarico delle linee elettriche, ma più che sufficiente a creare quell’interazione con il campo elettromagnetico terrestre che dà vita ad uno degli spettacoli più belli che la natura ci regala.

E che però, di solito, è riservato ai pochi fortunati abitanti di latitudini estreme, prossime ai poli, perché lì il campo terrestre è più intenso. O a chi ha la possibilità di fare viaggi ad hoc, con l’unico obbiettivo di assistere a qualcosa di straordinario.

Ma stavolta la natura è stata più generosa, offrendo aurore boreali anche agli abitanti più meridionali: non solo quindi Alaska, ma anche Scozia, Canada e persino Stati Uniti hanno vissuto e potranno vivere ancora per qualche decina di ore questa meraviglia chiamata aurora.

Le previsioni indicano inoltre che, in condizioni di cielo particolarmente limpido, anche la Francia settentrionale e la Germania potrebbero essere interessate dal fenomeno. Così come a New York, dove forse solo l’inquinamento luminoso potrebbe turbare la visione e costringere gli abitanti a spostarsi fuori città.

aurora 11sett alaska

Dall’Alaska

aurora 11sett canada

Dal Canada

aurora 11sett scozia

Dalla Scozia

aurora 11sett usa

Dagli Stati Uniti

Non resta che ammirare le foto arrivate da tutto il mondo, e sognare un po’. Oppure organizzare al volo un viaggio very last minute. La Germania o la Francia, in fondo, non sono così lontane.

Leggi anche:

Roberta De Carolis

Foto: Aurora Borealis Notification via Facebook

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Roberta De Carolis ha una laurea e un dottorato in Chimica, e ha conseguito un Master in comunicazione scientifica. Giornalista pubblicista, scrive per GreenMe dal 2010.
Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook