L’aurora boreale forma una fenice nei cieli islandesi (e sembra inviarci un messaggio di rinascita)

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Così bella da non sembrare neanche vera, invece lo è eccome. Sui cieli dell’Artico alcuni fortunati hanno avuto la possibilità, nei giorni scorsi, di ammirare tante aurore boreali ma una ha superato le altre, senza alcun dubbio. Nei cieli dell’Islanda è apparsa una fenice.

A volte basta trovarsi nel posto giusto al momento giusto. Il fotografo Hallgrimur P. Helgason lo era alle 3.30 del mattino, non lontano dalla capitale islandese Reykjavík. Qui, mentre fotografava il cielo e le aurore boreali, ha notato a un tratto una strana formazione. Altro che fuochi d’artificio: le particelle cariche provenienti dal sole, a contatto con la nostra atmosfera, hanno dato vita a un’aurora che ricordava una fenice.

L’immagine non poteva passare inosservata. A notarla è stata anche la Nasa che l’ha eletta “Foto del giorno” del 3 gennaio. A raccontare la splendida esperienza è stato lo stesso fotografo, Hallgrimur P. Helgason:

“Tutti gli altri osservatori dell’aurora boreale erano tornati a casa. Alle 3:30 del mattino in Islanda, in una tranquilla notte di settembre, gran parte delle aurore di quella notte si erano spente. All’improvviso, inaspettatamente, una nuova raffica di particelle è scesa dallo spazio, illuminando di nuovo l’atmosfera terrestre. Questa volta, sorprendentemente, la notte si è illuminata con una forma sorprendente che ricorda una fenice gigante. Con l’attrezzatura fotografica pronta, sono state scattate due veloci immagini del cielo, seguite immediatamente da una terza”.

La montagna che vediamo sullo sfondo è Helgafell, mentre il piccolo fiume in primo piano si chiama Kaldá, entrambi situati a circa 30 chilometri a nord della capitale islandese Reykjavík.

Sembra quasi un messaggio di speranza e di rinascita che il cielo vuole inviarci, dopo un anno di incertezza.

Fonti di riferimento: Apod/Nasa, Facebook/hallgrimur.p.helgason

LEGGI anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
ABenergie

Come scegliere e valutare il tuo gestore di energia luce e gas. Scarica la guida

ECS

Ripartire in green: come alberghi e strutture ricettive possono rilanciarsi investendo sul turismo verde

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook