©NWSFairbanks/Twitter

L’aurora boreale ha brillato sull’Artico ed è stato un grande spettacolo regalato da Madre Natura

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Verde smeraldo, blu, viola. E in primo piano un paesaggio innevato e immerso nel silenzio. Un’immagine così suggestiva che descriverne a parole la bellezza è davvero difficile. La foto che vedere in copertina è stata scattata sabato in Alaska e ritrae una spettacolare aurora boreale circondata da pilastri di luce.

A renderla nota è stato il National Weather Service di Fairbanks, che su Twitter ha postato la foto. Un istante di eterea bellezza catturato da uno dei meteorologi del Servizio Meteo Nazionale. L’aurora boreale brilla sull’Artico e abbaglia gli abitanti dell’Alaska. Tali popolazioni sono abituate ad ammirare le cosiddette “luci del nord”, ma l’aurora boreale dei giorni scorsi ha lasciato tutti a bocca aperta.

Sfumature di verde e viola tremolavano nel cielo e lo hanno fatto a lungo. Va detto che in questo periodo a Fairbanks, in Alaska, il sole tramonta alle 15:20 circa ma il cielo è ancora illuminato dopo il tramonto. E’ stato proprio in questo passaggio dalla luce all’ombra che si è consumato uno spettacolo sbalorditivo, che ha colorato di aloni verde smeraldo e viola il cielo.

“Di solito devi andare un po’ fuori città per allontanarti dalle luci artificiali” ha detto Ryan Metzger, meteorologo del National Weather Service di Fairbanks che ha definito l’aurora “impressionante”.

Le aurore boreali sono il frutto di una tempesta solare o di un’eruzione di particelle ad alta energia dalla superficie del sole. L’esplosione di radiazioni elettromagnetiche raggiunge la Terra, dove si schianta contro il nostro campo magnetico che converte quell’energia potenzialmente pericolosa in luce visibile innocua e spettacolare. Quella di sabato è stata una tempesta geomagnetica di Livello 2 su 5.

L’evento dei giorni scorsi però non è stato originato da un’esplosione di energia, ma da un flusso di vento solare proveniente da un “buco coronale”. Si tratta di una regione più “fresca”della superficie del sole da cui si riversa il vento solare. Ma non solo. A Fairbanks, la scena è stata accompagnata da rari “pilastri di luce“, o colonne di luce verticali sopra il suolo.

Essi si formano quando l’aria estremamente fredda provoca la presenza di cristalli di ghiaccio esagonali vicino alla superficie. La luce si riflette sulle loro facce orizzontali inferiori e verso l’osservatore, facendo apparire la luce come una striscia verticale. Ed ecco il risultato:

“Uno dei nostri meteorologi ha appena inviato questo messaggio alle (22:00) da nord di Fairbanks. L’aurora sta dando luogo a uno spettacolo presto stasera, è quasi come se sapesse che le nuvole si stavano avvicinando! Quindi vai a dare un’occhiata prima che le nuvole blocchino la vista” ha twittato il National Weather Service di Fairbanks.

Gli abitanti si sono trovati così ad assistere alle velature colorate diafane che lottavano contro le nubi. Anche la sera prima, il maltempo aveva dato luogo a scorci mozzafiato, fotografati da altri utenti e pubblicati sui social:

E pensare che in questo momento il sole si trova al suo minimo, periodo durante il quale la sua attività è meno intesa.  Ciò rende meno comuni le aurore boreale. Ma come l’Alaska ha sperimentato lo scorso fine settimana, a volte il cielo può sorprendere.

Fonti di riferimento: NWSFairbanks/TwitterThe Washington Post

LEGGI anche:

 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Seguici su Instagram
Seguici su Facebook