stelle_cadenti_leonidi

Leonidi in arrivo, parola di astronomi. Tra stasera, domani e sabato 19 novembre, se saremo fortunati potremo assistere ad una pioggia di stelle cadenti fuori tempo. Non sarà certo numerosa come quella della Notte di San Lorenzo, caratterizzata dal passaggio delle Perseidi, né tantomeno come quella delle Orionidi dello scorso ottobre, ma sarà piuttosto una pioggerellina, che premierà i più pazienti.

Secondo gli esperti infatti, la notte di sabato, la più fortunata, si potranno vedere anche 63 stelle cadenti l'ora, fino ad un massimo di 200 meteoriti ogni ora nei momenti di picco.

Tuttavia, non sarà semplice riuscire a scorgerne qualcuna visto che si tratta di frammenti molto piccoli e difficilmente visibili a occhio nudo. Il passaggio delle Leonidi ha origine in realtà dalla cometa periodica 55P/Tempel-Tuttle, che passò al perielio nel 1998.

Bisogna inoltre considerare che ogni 33 anni circa la scia della cometa si avvicina al Sole e parte del ghiaccio si scioglie per le elevate temperature. I frammenti sarebbero dunque le meravigliose stelle cadenti che noi ammiriamo in notti come queste.

Altra curiosità. Le Leonidi sono sorprendentemente veloci, le più veloci tra le “colleghe”, visto che possono raggiungere anche i 210 mila chilometri orari. Ma perché si chiamano Leonidi? La risposta è quasi ovvia, la loro provenienza infatti è dalla costellazione del Leone.

I meteoroidi che provengono dalla costellazione del Leone saranno visibili sull'orizzonte orientale, e poiché sia la Luna che Marte si trovano quest'anno in corrispondenza della costellazione del Leone, sono due punti di riferimento ideali per individuare il punto di origine dello sciame", ha spiegato l'astronomo Ben Burress del Chabot SPace and Science Center di Oakland, in California.

Il fenomeno, negli anni passati, era più evidente ma dal 2003 si è verificato un notevole affievolimento dell’attività di questo sciame meteoritico. In ogni caso, un tentativo consigliamo di farlo, soprattutto se abbiamo qualche desiderio segreto da realizzare, fuoritempo.

Francesca Mancuso

maschera lavera 320

Lavera

Come preparare la pelle del viso all’estate in 5 mosse

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
21 giugno 300 x 90
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram