asteroidi

Tre asteroidi di grandi dimensioni si stanno avvicinando alla Terra. Le 3 rocce spaziali passeranno a una distanza davvero ridotta, il 10 novembre prossimo nell'arco di poche ore. A darne notizia è stata la Nasa.

L'Agenzia spaziale americana prevede che il primo asteroide, soprannominato 2018 VS1, raggiungerà la distanza minima dalla Terra intorno alle 14:03 di sabato. Il passaggio sarà il primo da 5 anni a questa parte.

Gli astronomi del Jet Propulsion Laboratory (JPL) della NASA in California hanno stimato che 2018 VS1 abbia un diametro che va da 13 a 28m e una lunghezza 2,5 volte quella di un autobus.

Le stime della traiettoria della NASA suggeriscono che l'asteroide passerà a 1,38 milioni di km dal nostro pianeta quindi anche se le sue dimensioni sono davvero rilevanti, esso passerà a distanza di sicurezza, senza alcun pericolo per noi.

Il secondo asteroide ha un nome simile, è 2018 VR1. Il corpo celeste raggiungerà la distanza minima alle 14.19 di sabato, pochi minuti dopo VS1, ma sarà ancora più lontano da noi: ben 5,03 milioni di km. Il suo diametro stimato va da 14 a 30 m e la sua lunghezza è di circa 30 metri. Non poco. Se finisse su una zona abitata della Terra, cosa che non succederà, sarebbe davvero un pericolo. Secondo la Nasa sarà il primo e ultimo passaggio ravvicinato di quest'asteroide alla Terra.

Toccherà poi alla terza roccia spaziale, 2018 VX1. È il più piccolo dei tre asteroidi, ma anche quello che più si avvicinerà a noi. Basti pensare che passerà a una distanza inferiore a quella che della luna, a soli 381.474 km. Il suo diametro va da 8 a 18 m. Quest'ultimo si troverà alla distanza minima dalla Terra circa alle 18.26 de 10 novembre.

Molti di questi oggetti sono classificati come potenzialmente pericolosi (PHA - Potentially Hazardous Objects) quando si avvicinano alla Terra a una distanza inferiore ai 7,5 milioni di km.

"Si noti che un passaggio "vicino" astronomicamente può essere molto lontano in termini umani: milioni o addirittura decine di milioni di chilometri" spiega la Nasa.

In ogni caso possiamo dormire sonni tranquilli. Nessuno di loro costituirà un pericolo per la Terra. VX1 sarà un sorvegliato speciale perché permetterà agli scienziati di osservare un asteroide da un'eccezionale distanza ravvicinata.

LEGGI anche:

Francesca Mancuso

sai cosa compri
dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
seguici su facebook
festival scirarindi
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram