tauridi

Il cielo di novembre continua a regalarci incredibili spettacoli: in attesa della più grande e luminosa Superluna degli ultimi 68 anni, e dopo averci fatto sognare con il primo picco delle Tauridi, in arrivo un altro picco delle Tauridi tra l’11 e il 12 novembre, in particolare la corrente nord maggiormente visibile nel nostro emisfero. E il 16 potrebbero passare sotto i nostri occhi anche le Leonidi.

La Luna certo potrebbe disturbare, come osserva l’UAI, in quanto vicina alla sua fase di piena (anzi, a poche ore dalla sua fase “super” del 14, con una visibilità dell’82% l’11 e addirittura il 97% il 16), ma un cielo sereno potrebbe comunque garantire una discreta probabilità di incontrare qualche stella cadente.

Le Tauridi infatti, in generale, non sono molto frequenti (e comunque quest’anno se ne prevedono fino a 10 l’ora), ma possono essere molto brillanti, quindi anche con una Luna particolarmente visibile, non si esclude di poterle ammirare.

Tale corrente sembra irradiarsi da un’area a pochi gradi sud ovest delle Pleiadi ed è originata da residui della disintegrazione della cometa Encke mescolati a frammenti asteroidali.

Nella mappa la porzione di cielo interessata al possibile evento, l’11 novembre alle 20 circa.

tauridi 11nov16 h21.30

Ma non consumiamo tutti i desideri, perché la notte del 16 potrebbero affacciarsi le Leonidi. Certo, la Luna al 97% di luminosità potrebbe essere molto fastidiosa, ma non si può escludere qualche stella particolarmente brillante. Guardiamo quindi tutti il cielo come nella mappa (16 novembre h 23.30 circa).

leonidi 16nov16 h23.30

E sogniamo, quello è sempre e comunque gratis.

Roberta De Carolis

sai cosa compri
dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
seguici su facebook
festival scirarindi
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram