Kepler-452b: scoperto pianeta 'cugino' della Terra

terra kepler

Toni da grande annuncio: una nuova Terra, molto simile alla nostra e in orbita attorno a una stella paragonabile al sole. Ieri la Nasa ha pomposamente fatto sapere che i nostri giorni di apparente solitudine nell'universo potrebbero finire, visto che il nuovo pianeta Kepler-452b potrebbe avere le condizioni per ospitare la vita.

La missione Kepler ha confermato l'esistenza del primo pianeta simile alla Terra per dimensioni e presente nella zona abitabile del suo sistema solare. Per l'Agenzia spaziale americana una

“pietra miliare nel cammino per trovare un'altra Terra”.

Identikit della nuova Super-Terra. Kepler-452b è più grande del nostro pianeta. Il suo diametro è il 60% più grande di quello terrestre e dista dalla sua stella il 5% in più. La sua massa e la composizione non sono ancora stati determinati con precisione, ma le ricerche precedenti lasciano pensare che i pianeti di queste dimensioni possano essere rocciosi.

Finora, Kepler-452b è il più piccolo pianeta scoperto ad orbitare nella zona abitabile, quella parte del sistema solare in cui può esistere l'acqua allo stato liquido e dove le condizioni sono tali da innescare i processi che portano alla vita.

Kepler sistema2

La sua orbita è di 385 giorni, un po' più del nostro anno. La vera differenza con la Terra riguarda l'età. Kepler-452b ha 6 miliardi di anni, mentre la Terra su cui viviamo ne ha 4,5.

Kepler sistema

“Possiamo pensare a Kepler-452b come un vecchio cugino più grande della Terra, che ci sta offrendo l'opportunità di capire e riflettere su un ambiente in continua evoluzione”, ha detto Jon Jenkins, dell'Ames Research Center della Nasa.

In compenso, la sua stella è il 20 percento più luminosa del nostro sole e ha un diametro maggiore del 10 per cento. Tutto il sistema Kepler-452 si trova a 1.400 anni luce di distanza, nella costellazione del Cigno.

Abbiamo trovato gli alieni? Certo che no, anche se la Nasa si è divertita ad accendere la curiosità su Twitter:

Di certo, sappiamo che il pianeta è nelle condizioni per cui dovrebbero esserci tutti gli ingredienti e le condizioni necessarie per la vita.

Siamo sicuri che sia una buona notizia? Già. Sapere che da qualche parte c'è una nuova Terra da colonizzare forse potrebbe accendere un po' di “appetiti”. Sappiamo, per esperienza, che da una nostra eventuale visita (oggi impossibile viste le enormi distanze e i limitati mezzi a nostra disposizione), Kepler-452b non avrebbe da guadagnarci granché.

Ci stiamo illudendo di aver trovato quella “mezza” terra da colonizzare e sfruttare visto che la nostra oggi non basta più?

Francesca Mancuso

Foto: Nasa

LEGGI anche:

ESOPIANETI: ECCO QUEI 5 CHE SOMIGLIANO ALLA TERRA

L'ESOPIANETA BLU, IL MONDO SENZA VITA CHE SOMIGLIA ALLA TERRA

KEPLER-186F: IL PRIMO PIANETA ABITABILE DAVVERO SIMILE ALLA TERRA

KEPLER 78B, ECCO IL FRATELLO GEMELLO DELLA TERRA

Pin It