Un’infinita e assurda quantità di imballaggi di plastica per un solo paio di scarpe: la segnalazione di una lettrice

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Diciamolo chiaro, acquistare online è comodo e soprattutto nel periodo di lockdown il numero di persone che ha comprato cibo, accessori, abbigliamento è volato alle stelle. Ma l’altra faccia della medaglia è l’inquinamento da plastica: dentro i pacchetti ci sono infatti imballaggi infiniti (e spesso inutili ed esagerati) che non fanno di certo bene all’ambiente.

Se molti supermercati hanno ormai adottato una filosofia meno impattante, scegliendo ad esempio i sacchetti di carta al posto della bioplastica, lo stesso non si può dire delle aziende di e-commerce.

Una nostra lettrice ci ha inviato per esempio queste immagini. Ha acquistato delle scarpe su Zalando e il pacchetto che si è vista recapitare è così composto:

plastica zalando

@giudittaandrei

plastica zalando

@giudittaandrei

plastica zalando

@giudittaandrei

plastica zalando

@giudittaandrei

Centimetri e centimetri di materiale plastico che se non correttamente smaltito finisce nei nostri oceani distruggendo l’ecosistema marino e soffocando uccelli e pesci.

Purtroppo il problema non è certamente solo di Zalando, ma anche di Amazon e numerosi altri e-commerce. Persino la spesa online dei supermercati arriva dentro infinite quantità di plastica.

Considerando, infine, la difficoltà con cui si riciclano le diverse parti dell’imballaggio, perché composto da materiali diversi, il pacco ordinato online può arrivare a causare l’emissione di 180 kg di CO2, rispetto agli 11 kg della busta tradizionale presa in negozio.

Ringraziamo la nostra lettrice per questa segnalazione, sperando che tutte le aziende possano diventare più sensibili a questa tematica. Per ora l’unica soluzione, purtroppo, è evitare questo tipo di acquisti poco green e poco etici…

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista professionista, laureata in Scienze Politiche con master in Comunicazione politica, per Greenme si occupa principalmente di tematiche sociali e diritti degli animali.
Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook