Sacchetti biodegradabili a pagamento: l’ironia della rete

sacchetti bio

Impazza la “sacchetto mania”. Dal 1° gennaio è scattato l’obbligo per le buste bio a pagamento nel reparto ortofrutta. Nei banchi dell’ortofrutta della grande distribuzione troveremo dunque solo sacchetti bio, il cui costo, pari a 2 centesimi sarà a carico dei consumatori. La decisione ha scatenato le ire ma anche l’ironia del web.

Cosa dice la legge?

Ricordiamo che secondo la nuova legge, dal 1° gennaio 2018, anche i sacchi leggeri e ultraleggeri con spessore della singola parete inferiore a 15 micron con o senza manici usati per il trasporto di merci e prodotti sfusi o come imballaggio primario in gastronomia, macelleria, pescheria, ortofrutta e panetteria, dovranno essere biodegradabili e compostabili secondo la norma Uni En 13432 e dovranno avere un contenuto minimo di materia prima rinnovabile di almeno il 40% (che dovrà diventare il 50% a partire dal 1 gennaio 2020 e il 60% dal 1 gennaio 2021). Nota dolente il fatto che dovranno essere distribuiti solo a pagamento.

All’indomani dell’introduzione dell’obbligo, giravano numerose bufale e fake news, con presunte soluzioni alternative per aggirare l’acquisto del sacchetto. Il nostro articolo anti-bufale è diventato virale. Abbiamo cercato di spiegare cosa c’è di vero e cosa invece è pura fantasia. E ci avete scritro in tantissimi, con qualche critica ma anche con tanta ironia.

E allora ridiamoci su, iniziamo questo 2018 con queste simpatiche immagini:

I sacchetti fanno più paura degli altri rincari…

sacchetti1

Incoerenza…

sacchetti10

Soluzioni alternative a dir poco ingegnose

sacchetti2
sacchetti13
sacchetti7
sacchetti12

Storiche promesse che si ripetono

sacchetti3

Ci si organizza come si può…

sacchetti4
sacchetti11
sacchetti8

Gli Egizi avevano previsto tutto…

sacchetti5

…e anche i Simpson

sacchetti19

Dove arriveremo?

sacchetti6

Rocco, sempre lui…

sacchetti15

Baby George ci dà un’altra bella lezione con uno slancio di generosità

sacchetti16

Strane combinazioni…

sacchetti17

LEGGI anche:

Ricordiamo sempre di portare con noi la sporta, perché se è vero che i sacchetti del reparto ortofrutta saranno a pagamento, dall’altra possiamo evitare di acquistare altre buste.

Quale vi piace di più? Conoscete altri meme divertenti?

Francesca Mancuso

Foto cover: Facciabuco.com

Coop

Arrivano nel reparto ortofrutta i meloni senza glifosato

Yves Rocher

Candidati al premio Terre de Femmes della Fondazione Yves Rocher. Trovi tutte le info qui!

dobbiaco

corsi pagamento

seguici su facebook