Rifiuti organici: a Verbania introdotto il nuovo sistema di raccolta SITRA

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Il nostro futuro è  nelle mani delle nuove generazioni, proprio per questo il Consorzio Unico del Bacino di Verbania, assieme ad EPT S.p.A. di Bolzano ha deciso di far partire dalla scuola elementare S.Anna di Verbania l’iniziativa di sensibilizzazione sulla raccolta differenziata dell’umido dopo l’introduzione nel quartiere Sant’Anna del nuovo sistema per il corretto smaltimento dei rifiuti organici domestici SITRA®, più efficace, più igienico, pratico ed ecocompatibile.

Il Sistema Integrato di Trasformazione del Rifiuto Aerobico (SITRA), è composto da un cassonetto condominiale speciale e aerato, dal trespolo ecologico UMIDEO® in legno che sostituirà i vecchi secchielli di plastica non aerati e dai sacchetti in carta speciale traspiranti, molto resistenti, a tenuta di liquidi da utilizzare al posto delle buste biodegradabili.

UMIDEO® ha la fondamentale funzione di tenere sospeso il sacchetto durante il suo riempimento. La porosità della carta speciale e la sospensione del sacchetto impediranno ai rifiuti organici di fermentare, prevenendo così la formazione di cattivi odori solitamente prodotti dall’organico raccolto in condizioni non ottimali di aerazione. Il sacchetto di carta speciale è a tutti gli effetti un “contenitore ecologico a perdere”, prodotto interamente in fibra vegetale (cellulosa) e quindi altamente biodegradabile, che non deve essere lavato o igienizzato come i vecchi secchielli, ma semplicemente buttato quando è pieno.

Umideo

Il nuovo cassonetto speciale condominiale aerato, si comporterà invece come un vero e proprio “composter su ruota“: progettato e realizzato con gli stessi criteri prestazionali di UMIDEO®, garantirà un’ottimale presenza di ossigeno nei rifiuti organici conferiti dai cittadini nei sacchetti di carta, favorendo così una naturale evaporazione dell’acqua e un’ideale biodegradazione aerobica del rifiuto.

Cassonetto_aerato_-_Esterno

Proprio in questi giorni nel quartiere di S. Anna è iniziata la distribuzione territoriale dei nuovi cassonetti aerati che, grazie alla fodera in carta speciale, garantiranno condizioni igieniche ottimali.

Aspettando che questo rivoluzionario sistema, che ci permetterà di riconvertire finalmente anche il rifiuto organico in altre risorse quale compost o ancor meglio gas, arrivi ad essere distribuito in tutta la penisola, ecco a voi qualche piccolo suggerimento su come gestire al meglio la raccolta dei rifiuti organici:

  • Non conservare mai i rifiuti umidi in sacchetti di plastica;
  • Non conservarli in contenitori chiusi;
  • Sminuzzare grossolanamente i rifiuti prima di gettarli:
  • Non gettare i rifiuti insieme ai liquidi di cottura (olio, grassi etc..);

Gloria Mastrantonio

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Direttore responsabile ed editoriale di greenMe. Ha una laurea in Scienze della comunicazione e un'esperienza pluriennale negli uffici stampa. In greenMe ha trovato il modo di dare sfogo alla sua "natura" più vera.
Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook