A Torre del Greco la raccolta differenziata si fa col chip

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

A Torre del Greco, i sacchetti per la raccolta differenziata oltre ad essere di diverso colore avranno un codice a barre per essere più facilmente identificati attraverso uno speciale chip. La cittadina della provincia di Napoli mira in alto nel settore dei rifiuti.

Avevamo già visto che a pochi chilometri dal capoluogo partenopeo esistono delle realtà dove la raccolta differenziata ha già dato risposte positive al problema dei rifiuti. Una di queste è Torre del Greco, dove qualche giorno fa l’amministrazione comunale ha annunciato l’avvio del nuovo servizio con i kit dotati di codice a barra.

Illustrado le modalità per il ritiro delle buove buste per la raccolta differenziata, già in quattro differenti per umido, indifferenziato, plastica e carta, il Comune ha spiegato che i kit saranno bimestrali e che potranno essere ritirati presso i vari centri di assegnazione, che coincidono con la scuola presso cui si va a votare in occasione delle elezioni.

Il codice a barre, presente nelle buste, servirà dunque ad identificarle più facilmente graze al chip che si trova su di esse.

Procederemo a una serie di controlli al fine iniziale di correggere eventuali errori nelle procedure di differenziazione. Certo, se dovessero emergere gravi irregolarità saremo pronti anche a passare ad azioni più incisiveha detto l’assessore all’Ambiente del Comune di Torre del Greco, Francesco Balestrieri.

Ma non si tratta della prima iniziativa di questo tipo. Anche Capannori, comune della Toscana, da gennaio 2012 ha avviato in via sperimentale il nuovo sistema Tia, che grazie a dei microchip nellebuste per la raccolta dei rifiuti indifferenziabili, permetterà di calcolare il rispettivo risparmio sulla Tariffa di Igiene Ambientale.

Buone pratiche che dovrebbero servire da esempio.

Francesca Mancuso

LEGGI anche:

Raccolta differenziata: a Capannori meno indifferenziata produci, più leggera sarà la bolletta

Rifiuti Campania: 19 comuni del vesuviano sconfiggono l’emergenza con la raccolta differenziata

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Fairtrade

Le settimane Fairtrade del commercio equo e solidale: compra etico e scopri online l’impatto dei tuoi acquisti

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook