Come raccogliere e smaltire fazzoletti, mascherine e rifiuti domestici ai tempi del Coronavirus. I consigli del Ministero

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

La raccolta differenziata ai tempi del coronavirus. Come smaltire mascherine, fazzoletti e, in generale, i rifuti domestici se si è positivi al Covid-19 o in quarantena obbligatoria? Se non si hanno sintomi bisogna continuare a fare la raccolta differenziata? A fare chiarezza è direttamente il Ministero della Salute che ha pubblicato un’infografica sul sito ISS dove spiega in maniera semplice e immediata dove gettare e come raccogliere i rifiuti in questio periodo di emergenza sanitaria.

In linea generale possiamo dire che se non si hanno sintomi o l’obbligo di quarantena, si deve continuare a fare la raccolta differenziata come sempre, usando però l’accortezza, se si è raffreddati, di smaltire i fazzoletti di carta nella raccolta indifferenziata invece che nell’umido.

Di contro, in quarantena obbligatoria o se si è risultati positivi al tampone, i rifiuti non devono essere differenziati: vanno chiusi con due o tre sacchetti resistenti e non accessibili ad eventuali animali domestici

Vedi l’infografica dal sito ISS

Infografica rifiuti coronavirus

A cura del Gruppo ISS “Comunicazione Nuovo Coronavirus”

Fonte: Ministero della salute

Ti potrebbero interessare anche:

Boom di rifiuti ospedalieri: i nuovi ‘eroi’ al lavoro per tenere pulite le città

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Direttore responsabile e Co-Founder di greenMe. Ha una laurea in Scienze della comunicazione e un'esperienza pluriennale negli uffici stampa di diversi settori. Appassionata di tecnologia e ambiente, ha tenuto corsi di scrittura per il web dedicati a giornalisti e studenti.
eBay

Bricolage: le migliori soluzioni per organizzare al meglio i tuoi attrezzi da lavoro

Speciale EarthDay

Earthday EveryDay

eBay

I migliori accessori da avere se usi il monopattino elettrico

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook