Primo Ministro indiano raccoglie la plastica insieme alle operatrici della spazzatura

Il Primo Ministro indiano ha raccolto la plastica insieme alle operatrici della spazzatura per dare il buon esempio al suo paese.

La plastica monouso verrà bandita dall’India entro il 2022, è questo l’obiettivo che si propone il Primo Ministro Narendra Modi, che in questi giorni ha incontrato 25 operatrici della spazzatura nell’ambito del programma governativo a favore della consapevolezza ecologica “Swachhta Hi Seva”, a Mathura, nell’Uttar Pradesh.

Seduto a terra con le donne che selezionano la plastica dai rifiuti, il Primo Ministro con questo gesto ha voluto lanciare un messaggio importante, consapevole di quanto sia urgente un cambiamento all’insegna della sostenibilità ambientale in un paese, come l’India, dove l’inquinamento da plastica è particolarmente pesante.

All’Onu il Ministro ha infatti riferito che l’India porrà fine alla plastica monouso entro il 2022, sviluppando delle alternative sostenibili oltre che un metodo efficiente di raccolta e smaltimento della plastica esistente. E ha invitato il mondo intero a seguire il suo esempio, considerata la crisi climatica in corso.

Inoltre ad agosto, sul suo profilo twitter, ha pubblicato un post rivolto proprio ai cittadini, chiedendo loro se sono pronti a liberare definitivamente l’India dalla plastica monouso.

Insomma, il Ministro fa sul serio, speriamo che incoraggi anche i paesi meno sensibili al tema ambientale a cambiare rotta prima che sia troppo tardi.

Ti potrebbe interessare anche:

Laura De Rosa

Photo Credit: Twitter

Laureata in Scienze dei Beni Culturali, redattrice web dal 2008 e illustratrice dal 2018, ha pubblicato per Giochidimagia Editore "Il sogno attraverso il tempo". Con SpiceLapis ha realizzato "Memento Mori, guida illustrata ai cimiteri più bizzarri del mondo".
Roma Moto Days

Al Motodays 2020 va in scena la mobilità elettrica

Cosmoprof 2020

Scarica la guida sulla clean beauty, il futuro della cosmesi è green

Roma Motodays
Seguici su Instagram
seguici su Facebook