Prestigiacomo: “Berlusconi non è intelligente” parola di Ministro “di contorno”

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Piovono tegole sulla testa del Ministro dell’Ambiente. Ma forse non sono poi tanto cattive. Dalle intercettazioni di Luigi Bisagni, all’interno dell’inchiesta sulla nuova lobby P4, è emerso che il 15 novembre del 2010, Stefania Prestigiacomo, parlando al telefono con Bisignani aveva definito Berlusconi una “persona non intelligente“. Dissidi e malumori all’interno della compagine di maggioranza?

Il complimento del Ministro è contenuto nella conversazione tra i due, laddove si parlava del coordinatore del Partito delle libertà Denis Verdini, quando la Prestigiacomo dice a Bisignani: “Cosa ti ha detto Denis, perché lui gli consiglia di non occuparsi…però Berlusconi deve essere intelligente e purtroppo non lo è“. E Bisignani concorda con l’opinione sul Presidente del Consiglio. “Io lo so com’è fatto, Mara (Carfagna) gli fa quattro moine, quattro cose e lui cancella tutti quelli della faida e dà ragione a Mara su tutto“.

Le preoccupazioni della Ministra però riguardano il problema dei rifiuti. “Siamo in un centro destra in cui tutti fanno riferimento a Berlusconi, stanno tutti con lui. Per esempio, lui domani si arrabbierà, perché gli ho bloccato l’apertura della discarica di Serre, ma tanto lui non sa niente…“.

Soprattutto il problema della Campania e quello dei termovalorizzatori sembrano togliere il sonno alla Prestigiacomo: “L’unica cosa che non si può fare è fare girare i rifiuti per le Regioni, lì si che metti in moto la criminalità organizzata cioè è una cosa enorme allora questo decreto non lo può gestire Berlusconi, lui è dannifero in queste cose“.

Ma siamo sicuri che dietro l’annosa questione dei rifiuti non vi sia qualche piccola gelosia tra signore?

Infine, il Ministro dell’Ambiente confida all’amico Bisignani un sogno ricorrente, un edificio con un tetto non finito. Sarà la paura di non riuscire a portare a termini i propri propositi ministeriali? “Il gioco non è un governo di venti ministri, 25 ministri dopodichè quattro comandano e gli altri fanno il contorno. Io sono considerata il contorno“. Messa in secondo piano, con la paura di non riuscire nel suo intento. Forse sarà stato questo a spingere la Prestigiacomo a inveire contro Berlusconi. Almeno si è sfogata.

Francesca Mancuso

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Fairtrade

Le settimane Fairtrade del commercio equo e solidale: compra etico e scopri online l’impatto dei tuoi acquisti

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook