L’errore che non devi mai commettere quando apri una scatoletta di tonno

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Quante volte preparando un piatto di pasta o un’insalata abbiamo aperto una scatoletta di tonno e lasciato scolare l’olio nel lavandino?

Un errore che nessuno di noi dovrebbe più commettere. Perché anche gli oli di conservazione dei cibi in scatola (tonno, funghi, carciofini, condimento per riso ecc.) vanno smaltiti correttamente e conferiti ai centri di raccolta insieme a oli vegetali e grassi animali usati per fritture.

Perché raccoglierlo? Raccogliendo l’olio alimentare esausto, anche quello delle scatolette di tonno, proteggiamo l’acqua e l’ambiente. Ogni cittadino produce circa 3 kg all’anno (media nazionale) di olio derivante dalla conservazione di alimenti, dalla cottura dei cibi e dalla frittura, ma solo un quarto viene recuperato. Eppure, se disperso nell’ambiente, l’olio vegetale esausto può essere altamente inquinante per il sottosuolo per la flora, per laghi e fiumi.

Inoltre, versare l’olio direttamente nel lavandino provoca un intasamento delle tubature, problemi alle condotte fognarie e al funzionamento dei depuratori e produce cattivi odori in caso di ristagno.

Leggi anche:

Olio esausto, anche in quarantena ricicliamo correttamente l’olio del tonno e della frittura

Perché non bisogna mai gettare l’olio esausto nel lavandino o nel WC

 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Caporedattore di greenMe. Dopo una laurea e un master in traduzione, diventa giornalista ambientale. Ha vinto il premio giornalistico “Lidia Giordani”, autrice di “Mettici lo zampino. Tanti progetti fai da te per rendere felici i tuoi amici a 4 zampe” edito per Gribaudo - Feltrinelli Editore nel 2015.
Deceuninck

Nuova era delle finestre: con la ThermoFibra diventano 100% riciclabili

LCI

Come il giornale e la carta che butti diventano un nuovo materiale

eBay

Come guadagnare online con i LEGO e le carte da gioco

eBay

Come scegliere il gazebo perfetto

NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook