Lo studente ucraino che trasforma in carta da imballaggi le foglie cadute degli alberi [VIDEO]

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Trasformare le foglie degli alberi cadute in imballaggi di carta ecologici e sostenibili che evitano l’abbattimento di nuovi alberi e al tempo stesso riducono lo smaltimento degli sfalci nei parchi pubblici delle città. E’ questa l’idea vincente di economia circolare con la quale uno studente ucraino sta trasformando rifiuti in risorse fondando un’azienda che sta avendo riconoscimenti non solo a livello nazionale.

Il diciannovenne Valentin Frechka è il giovanissimo ideatore di “Re-leaf Paper”, la start-up ucraina che produce sacchetti e imballaggi di carta utilizzando come materia prima le foglie secche.

E’ stato stimato dall’azienda che occorrono 2,3 tonnellate di foglie cadute per produrre 1 tonnellata di carta, il corrispondente di 17 alberi di medie dimensioni risparmiati dall’abbattimento.

L’idea nasce tre anni fa tra i banchi di scuola, quando Valentin lavora a un progetto scientifico che ha l’obiettivo di trasformare in carta il fogliame caduto dagli alberi. Oggi il progetto, che ha sede nella città di Zhytomyr, a 140 km da Kiev, è uno splendido esempio di come è possibile ridurre l’impatto ambientale dell’industria cartacea.

Frechka, intervistato da Reuters, ha spiegato:

L’idea è molto semplice. Le cose che si crede siano scarti possono essere riutilizzate o riciclate. Le foglie sono rifiuti che devono essere rimossi dai parchi, perché quando marciscono emettono una considerevole quantità di carbonio

Il progetto di Valentin ha quindi due pregi: se da una parte la modalità di produzione di “Re-leaf Paper” diminuisce le quantità di emissioni di carbonio, dall’altra evita il disboscamento. 

Nella produzione della carta infatti  il legno è il materiale più utilizzato; ciò genera un enorme impatto ambientale, determinato dall’abbattimento delle foreste. Grazie alle ricerche scientifiche, le aziende si stanno specializzando nell’utilizzo di materiali come paglia, canapa ed erba: più alternative agli alberi si utilizzano, minori saranno i danni recati all’ecosistema.

Come dichiarato dal giovane inventore, la filosofia di ““Re-leaf Paper” è quella di:

utilizzare materie prime riciclabili. Le foglie degli alberi rientrano in questa filosofia; abbiamo aggiunto l’erba al processo e creato imballaggi ecologici di buona qualità

Nell’ottobre 2020 Re-leaf Paper ha prodotto il suo primo lotto di carta solida, realizzata con le foglie raccolte in grandi sacchi a Kiev e in altre città ucraine.

L’azienda ha come obiettivo quello di entrare a pieno titolo nella produzione commerciale degli imballaggi cartacei e non solo. Dai sacchetti ai contenitori delle uova, passando per i fogli di cellulosa grezzi da fornire alle aziende specializzate.

Quest’anno la rivista Forbes in Ucraina ha incluso Frechka nella sua lista dei 30 cittadini sotto i 30 anni di maggior successo:

Buona fortuna a Valetin e a tutti quelli che si stanno impegnando per costruire un mondo più sostenibile!

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Redattrice su temi della sostenibilità sociale e ambientale. Laureata con lode in filosofia, ha conseguito un master di II livello in Rendicontazione Innovazione e Sostenibilità. Ha maturato esperienza nella comunicazione e nell’organizzazione di eventi presso enti profit e no profit.
Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

ABenergie

Come scegliere e valutare il tuo gestore di energia luce e gas. Scarica la guida

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook